sabato 27 ottobre 2007

Ecco a Voi l' Antonio di Pietro Malrazzolatore e Buonpredicatore...


Conoscete tutti Antonio di Pietro come lo strenuo difensore dei Giudici e della Legalità, no? Ci si attenderebbe quindi da Di Pietro, più che da altri, che la sua attività politica fosse informata solo al Bene Comune ed alla Coerenza (con la c maiuscola).Si dà il caso però che il suo ruolo in politica sia stato solo quello di fare confusione e poi di rientrare tra i ranghi come nulla fosse successo.Sta per esssere votato l'indulto? Ebbene Di Pietro smania per dimostrare la sua contrarietà alla decisione del csx di votare l'indulto.Bene Di Pietro! Allora esci dal Governo? Eh no.Il posticino come Ministro delle Infrastrutture è suo.Nessuno lo smuove.Il Sig. Ministro Mastella viene sottoposto ad indagini e compie un atto del Suo Ufficio (ovvero chiedere al CSM di valutare le presunte scorrettezze del Dott. De Magistris Luigi da Catanzaro)?Indovinate cosa fa Di Pietro? Si, esatto attacca il Guardasigilli, gli chiede quasi di dimettersi, vi litiga in pieno Consiglio dei Ministri.Ora direte.Ha fatto cadere il Governo? No, ha fatto cadere la decisione di porre nel nulla la Società Stretto di Messina.E lui è ancora lì imperturbabile al suo posto come Ministro.Va beh che per gli Italiani le dimissioni non esistono, me per Lei ,Sig. Ministro Di Pietro, sono quasi come la kriptonite per Superman.Che bell'esempio,Ministro Di Pietro.Nessuno ci toglie dalla testa che Lei abbia lasciato la magistratura perchè con la politica si diventa potenti e ricchi.Chi glielo faceva fare di rimanere un umile PM? Ma non era Lei che andava dicendo che non si sarebbe mai alleato nè con la destra, nè con la sinistra? Poi quando ha preso la botta elettorale nel 2001 candidandosi in solitudine, ha deciso di cambiare idea.Vero o no?Lei assume che si è fatto processare per la storia dei 100 milioni. Verissimo. Però, .... però ... il quotidiano "Il Campanile" http://www.ilcampanileonline.com/moduli/news/news.php?codice=13376 riporta parte di una lettera al Direttore de "Il Foglio" da parte di Frank Cammini, conosciuto cronista di giudiziaria ai tempi di “Mani Pulite”.Secondo Cammini il Ministro Di Pietro indagato a Brescia (e che oggi contesta l’avocazione dell’inchiesta “Why not?” da parte della procura generale di Catanzaro), "venne salvato dall’avocazione da parte del procuratore generale di Brescia che tolse l’inchiesta ai pm Fabio Salamone e Silvio Bonfigli, perché sosteneva che, da pm di Milano, Di Pietro in precedenza avesse indagato sul fratello di Salamone, Filippo. Il nome di Filippo Salamone, invece, non fu mai iscritto nel registro degli indagati a Milano. Era una leggenda metropolitana che salvò l’Eroe».Sig. Ministro Di Pietro speriamo che abbia la possibilità di smentire tutto ciò ,altrimenti Lei sembra davvero predicare bene e razzolare male.Se poi andiamo a leggere un'inchiesta http://www.cittadiniattivi.it/testo.asp?id=1360 di Panorama del 25.10.2007 su di Lei della giornalista Laura Maragnani scopriamo davvero tante,tante cose interessanti.Sig. Ministro, La ricordiamo vicino a Gianfranco Fini il 3 Ottobre che sentenziò :«I partiti non sono delle bocciofile».In quel contesto veniva presentata una proposta di legge per «la riduzione dei costi della politica e la promozione della trasparenza». Cosa disse il Ministro Di Pietro? Leggete,leggete: «C’è una caduta verticale nella credibilità delle istituzioni. Vediamo chi sottoscrive questo documento, chi ci sta e chi no, chi ci fa e chi ci marcia».Bene,bravo,bis diremmo noi.Però,...però...dell' Italia dei Valori (di cui è sommo capo il Ministro Di Pietro) il 21 settembre è stata chiesta la messa in liquidazione al tribunale civile di Milano e la stessa IDV è stata segnalata al Consiglio d’Europa perché ad approvarne i bilanci sarebbe di fatto un’unica persona.Indovinate chi è quella persona? Si, si appare lui.Il Ministro Antonio di Pietro che ha avuto oltre 22 milioni di euro dallo Stato per l'"Italia dei Valori" e che sembra gestire assieme a due donne: Susanna Mazzoleni, la sua ex moglie, e Silvana Mura che Panorama e lo stesso DI Pietro chiamano «amica di famiglia».Non ci interessa approfondire cosa voglia dire.Ci interessa invece leggere cosa dice l’oggetto sociale dello statuto alla fondazione dell' "Italia dei Valori" nel 2000 : «La valorizzazione, la diffusione e la piena affermazione della cultura della legalità, la difesa dello stato di diritto, la realizzazione di una prassi di trasparenza politica e amministrativa».Bene,benissimo,che belle parole.Commuoventi.Successivamente, in una riunione innanzi ad un notaio nel 2003 gli altri due soci Di Domenico e Mura si dimettono cosicchè Di Pietro sembra rimanere unico socio! La sede dell'Italia dei Valori diventa via Felice Casati 1/A, a Milano. Nove vani comperati da un’altra srl, la An.To.Cri. di Bergamo. Che vuol dire An.To.Cri?Vi diciamo solo che i figli di Di Pietro si chiamano Anna, Toto e Cristiano.Poi il socio unico della An.To.Cri., sempre Di Pietro, dà in affitto all' "Italia dei valori", di cui Di Pietro sembra essere unico socio, l’appartamento di via Casati e poi anche i 10 nuovi vani a Roma in via Principe Eugenio 31, a Roma.Ma Panorama ha dato anche una scorsa allo statuto dell'Italia dei Valori.Incredibile dictu! Il Presidente dell' Italia dei Valorifino a sua rinuncia», ha la titolarità del simbolo e la modifica dello statuto; l’approvazione del «rendiconto»; la definizione delle candidature, decide sulla presentazione delle liste, sulla nomina del tesoriere, sull’assegnazione «di incarichi retribuiti», sulla ripartizione e sull’utilizzo dei finanziamenti. E' importante rilevare come secondo l'inchiesta ,di "Italia dei Valori" ve ne sarebbero due.Il partito, a cui chiunque può aderire a livello «politico», anche via internet; e quella, parallela, che percepisce e gestisce i giganteschi fondi pubblici (quasi 22 milioni e mezzo).Nel 2004 entrano in questa "seconda" Italia dei Valori due nuovi soci (la ex moglie Mazzoleni e Silvana Mura).Quanti sono i contributi all' Italia dei Valori di cui Di Pietro sembra essere il capo incontrastato? Solo nel 2006 10 milioni 726 mila euro di rimborsi elettorali. In totale dalla sua fondazione quasi 22 milioni e mezzo. Secondo Adriano Ciccioni, ex Consigliere Comunale a Milano «Non appena qualcuno cominciava a chieder conto dei soldi veniva messo alla porta». Nel 2005 ex art 10 dello statuto dell' "Italia dei Valori", Di Pietro sembra essere il solo a «esaminare ed eventualmente approvare» il bilancio 2004. Nel verbale però non appare alcun socio oltre Di Pietro.Ma un'associazione non deve essere composta almeno da tre soggetti?Forse sbaglio io.Mah! O Forse quella di Di Pietro è una bocciofila?

32 commenti:

Anonimo ha detto...

scusa ma non capisco
se lo statuto dice così dov'è il problema?
importante è non violarli gli statuti!
e di pietro non mi sembra che li ha violati!

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

si ma per quello che so un'associazione non riconosciuta deve essere composta almeno da tre soci
se no come si forma la maggioranza e la minoranza?

spadafora live ha detto...

avanti di pietro dopo dopo de magistris....sembrerebbe che chi tocca P(M)astella viene attenzionato.

prologo non sono di IDV
di petro e' stato l'unico a sollevare un problema politico, mettendo l'accento su cio che e' avvenuto a cz.
sul fatto che coerenza voglia le sue dimissioni ti do sicuramente ragione, anche se da prodi dovrebbe andare un ministro dell'INgiustizia messo sotto inchiesta (non solo a ca) per reati che non soo il furto di una mela

antero ha detto...

Perchè stupirsi di taluni accadimenti se noi stessi abbiamo contribuito a creare ciò che oggi ci ripugna profondamente….e ci sono ancora quelli che ci credono probabilmente perchè non lo sanno e costoro non sono altro che ‘onesti ingannati’, come lo siamo stati noi, che a loro volta onestamente ingannano gli altri, perpetuando il raggiro. Semplicemente.Antero Morreni-Trento

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

Si attacca il Sig. Ministro Mastella per delle semplici indagini ed invece sugli altri...si fa finta di niente
parlo della pubblica opinione che lincia solo chi vuole

spadafora live ha detto...

avvocato se dovremmo attaccare P(M)astella, escludendo gli avvisi di garanzia (che purtroppo per lui ci sono), non basta un volume della treccani (campanella, saladino e soci possono scrivere la prefazione)

su Di pietro e su tanti altri che moralmente sbagliano non credo che ci siano, invece avvisi di garanzia.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

allora inviamo 100 avvisi di garanzia infondati così distruggiamo una persona?
valgono le condanne non i sospetti (infondati)

spadafora live ha detto...

e' ben strano il tuo ragionamento avvocato....

di pietro e' interessato di dicerie ed e' colpevole
de magistris si interessa di difendersi pubblicamente ed e' colpevole
lo stesso dicasi della forleo o di ingroia
P(M)astella ha qualche avviso di garanzia ed e' innocente.

in Italia il sistema giudiziario, dovresti saperlo, visto il nome prevede gli avvisi di garanzia, bada riceverli non significa colpevolezza ma significa che stanno indagando su di te per fatti che potrebbero essere reati penali.

in Italia lo stesso sistema non da la stessa facolta ad un giornale, per dire cio che il senso pudico cataloga dicerie (o gossip) e il fatto che le dicano non significa che hai commesso un reato ne tanto meno che hai un avviso di garanzia.

ergo di pietro colpevole di dicerie P(M)astella innocente anche con qualche avviso di garanzia.

e' ben strano il tuo ragionamento avvocato....

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

OK allora perchè Di Pietro non querela Panorama o il Campanile se è tutto falso?

spadafora live ha detto...

e per che cosa dovrebbe quererarli per una cosa che e' vera ma che, come hanno riconosciuto in sede processuale, non e' reato.

e' un ben strano ragionamento il tuo avvocato......

perche P(M)astella non querela i giudici che lo hanno messo sotto inchiesta (non riesco a capire perche questo passaggio lo dimentichi sempre)

perche P(M)astella non querela De Magistris o la forleo?

perche visto il suo odor di bucato (che tocca vedere che odore e') non querela chi dice che e' amico di un certo campanella (inquisito, riconosciuto colpevole e incarcerato per 416bis)

e' proprio un ben strano ragionamento ail tuo avvocato del diavolo (ma sei l'avvocato di P(M)astella?)

Spo ha detto...

Non è molto educato pubblicare un tuo post intero su un altro blog solo per ottenere maggiore visibilità.

TESTA DI CAZZO !

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

allora:

W Di Pietro presumibilmente milionario (di euro) attraverso la politica ed i rimborsi elettorali

Abbasso il Sig. Guardasigilli NON
milionario (di euro)

contento ora?

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

buongiorno signor SPO
Le dispiace se si parla anche del Ministro Di Pietro?
Lei vuole che sia attaccato solo l'incensurato Guardasigilli?

spadafora live ha detto...

sbagli termine solo l'ingato guardiacampanella ops guardiasigilli

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

certo anche il Ministro Di Pietro è stato indagato o no?

spadafora live ha detto...

con l'unica differenza
che e' stato assolto
che si e' dimesso quando e' stato iscritto nel regisro degli indagati
coerenza caro avvocato........

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

certo si è dimesso con il risultato che l'Italia dei Valori a quanto pare "monoassociativa" si sta pappando in solitudine una marea di contributi
lo stipendio di magistrato invece è sotto i 3 mila euro mensili ,Ti ricordo

spadafora live ha detto...

mi ricordi caro avvocato che P(M)astella non si dimette ne da indagato ne da leader di partito, e bada bene le indiscrezioi uscite su quel magistarto e pubblicate sul campanile (giornale di alto spessore sic) le paghiamo anche noi

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

si ma Di Pietro si è dimesso per avere potere e soldi
che è meglio fare il pm, fammi capire?

spadafora live ha detto...

avvocato salti da palo in frasca.....e vedo che ti riesce bene.

siamo partiti da di pietro ladro perche lo dice il campanile (SIC) e panorama, con tanto di citazioni e link

siamo finiti a ricercare le ragioni sociologiche che hanno portato alle dimissioni di di pietro

ci dimentichiamo in mezzo un ministro dell'INgiustizia, INDAGATO e interferente con il potere giudiziario.

un ben strano percorso caro avvocato con un unico punto fermo

di pietro da ministro indagato (come storace) si e' dimesso, per fare fare il suo lavoro al potere giudiziario, ed e' poi risultato innocente

P(M)astella e' ancora li che blatera e come aggiunta prova a trasferire il magistrato che indaga su di lui

io una certa differenza la vedo

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

si è dimesso perchè fare il politico garba e molto
se uno si dimette da operaio (con tutto il mio IMMENSO rispetto per gli operai) per diventare industriale fa un sacrificio?

spadafora live ha detto...

invece fare il ministro da indagato conta molto di piu

ma finiscila......

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

non ci siamo capiti
Di Pietro ha preso la palla al balzo ha detto che non poteva far più il magistrato etc ma invece era la scusa per far politica

SPO ha detto...

Il commento firmato spo non è stato scritto da me, anche se condivido in pieno

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

l'ho lasciato in ogni caso anche se non mi sembrava il Tuo stile

spo ha detto...

da spo
http://www.blogger.com/profile/01913082701395897240

caro avvocato, l ho già scritto nel mio blog. Il tuo modo di fare è davvero irritante: copiare ed incollare i tuoi post nei commenti del mio blog è molto maleducato. Come se non bastasse ora hai fatto anche un elenco delle persone di cui parli con i rispettivi link... questo io lo chiamo SPAM e hai esagerato. Se vuoi parlare del tuo blog lo fai da un'altra parte, non nel mio perchè non interessa a nessuno sapere chi attacchi, abbi pazienza. Se invece vuoi difendere mastella sei il benvenuto. Spero di essere stato chiaro.

28 ottobre 2007 11.47

BOCCA DELLA VERITA' ha detto...

Vorrei aggiungere un paio di punti:

1)il "Campanile" è il giornale dell'UDEUR, avversaria di Di Pietro e dell'Italia dei Valori.

2)il "Panorama" è di Berlusconi e tra l'altro nel parlare della faccenda cita il "Campanile" dell'Udeur.

3)il "Campanile", così come l'Udeur, così come il "Panorama", così come Italia dei Valori, così come qualunque altro partito o grosso giornale (anche il sole 24 ore per dire) prendono finanziamenti dallo stato, la cosa è prevista per legge.

Beppe Grillo con il V-Day 2 del 25 Aprile inizierà una campagna per abolire questi finanziamenti ai pariti e modificare profondamente il rapporto attuale fra informazione e politica, in quanto la politica controlla l'informazione infangandone i contenuti, o distogliendone l'attenzione dai fatti importanti per concentrarsi su questioni "utili". La situazione in discussione riguardo il giornale il "Campanile" e le sue affermazioni su Di Pietro, sono una prova di questo enorme problema dell'informazione che infatti Grillo (e anche Di Pietro stesso) sta organizzando di ridimensionare.

Inutile ricordare quanto sopra detto riguardo le incomparabili situazioni di Mastella e Di Pietro.

Mi fa ribrezzo il solo solo immaginare di poter comparare un'uomo che si è dimesso quando indagato ed è stato assolto, con uno come Mastella, il solo avanzare una tale ipotesi è un'offesa all'intelligenza umana.

Una cosa del genere me la posso spiegare solo col fatto che l'ignoranza è diffusa, e che l'informazione è davvero sporca limitata e controllata oggi in italia.

mammamia!scunvolta!! ha detto...

Panorama!! come siamo poco di parte!!
e chissà come mai questo giornale non subisce censure mentre la maggior parte dei giornalisti che vogliono fare buona e oggettiva informazione (dicendo la verità dei fatti) vengono cacciati..
Forse perchè Di Pietro fece qualcosa di male a Berlusca?

E ricordate una cosa:
IN ITALIA VIENE CENSURATA LA MAGGIOR PARTE DI INFORMAZIONE CHE DOVREBBE AIUTARE GLI ITALIANI A FAR SCENDERE DAL PIEDISTALLO DELLA "casta" MIGLIAIA DI PERSONE E "CLIENTES"!!
SAPETE QUALCOSA SUI POLITICI? SULLE ENORMI QUANTITà DI DENARO CHE SI MUOVONO ALLE NOSTRE SPALLE (E SOLDI NOSTRI)??

MA VOI VI PREOCCUPATE DI LEGGERE UN GIORNALE PARZIALE QUANTO PANORAMA!

DELL'UTRI!! PARLA DI DELL'UTRI E DELLA SUA VERA STORIA SE NE HAI IL CORAGGIO!!!!

Mastella...mesi dopo questi interventi si vede la figura di merda che ha fatto!!

Di Pietro è COERENTE, Panorama!

Anonimo ha detto...

con le porcate che fà berlusconi, parlate di dipietro?
vermi e servi!
bastardi come la madonna!

Anonimo ha detto...

QUEL SACCO PIENO ZEPPO DI MERDA CHE è QUELLA DEPRAVATA DELLA TU MAMMA

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

"Signor Ministro Mastella" ???? Ucciditi e libera il mondo da un'altra presenza inutile, te ne prego!!!