martedì 30 ottobre 2007

Uè cumenda Zampetti, non addio ma see you later...






Se n'è andato.Guido Nicheli non c'è più,purtroppo.Il Dogui se ne è andato ieri, colpito da un ictus.Guido Nicheli o Dogui? Perchè anche sul campanello di casa aveva scritto semplicemente Dogui.«È l’anagramma di Guido: easy, semplice no? Un modo di parlare che usavano i carbonari per non farsi capire. Se dico lafi stoque significa fila questo. Se dico neca significa cane. La nabambi è la bambina. Vediamo se ha capito: le ghe-fi cosa sono? Fighe no?».Che libidine il modo di parlare del "cumenda".Gli fai una domanda e lui "taaaac" partiva con quel suo modo di fare e dire innovativo e sublime.Forse nell'ultima sua intervista raccontatava a "Libero" ad Alessandro dell'orto :"Ero di casa a Port Lligat vicino a Cadaques, dove Dalì viveva. Un giorno, dopo aver cenato, il maestro mi porta a vedere l’opera che stava dipingendo: la “Pesca del tonno” che ora è esposta al Louvre. Arriviamo nello studio e... sorpresa, è tutto vuoto, non c’è un cazzo. Ad un certo punto Dalì prende una specie di telecomando e taaaac, schiaccia un bottone. Come per magia dal pavimento si materializza una rotaia e appare la grande tela con il quadro. Libidine, tutto elettronico: era il 1967».E' morto a 72 anni ma lui amava dire che «Faccio sport, ginnastica e nuoto: sono sempre in forma e le ghefi non mi mancano mai. Ho 72 anni ma taaac, sono ancora operativo. Il viagra? Negativo, non l’ho mai provato e non so nemmeno cosa sia. Quando avrò finito le cartucce e non avrò più stimoli mi ritirerò sapendo che ho bacchettato alla grande tutta la vita». Per intanto: "Ieri sera ho cenato con una galli-nella di 24 anni che fa l’università: oltre al culo alto e ai fianchi stretti ci vuole anche cervello».Su Moana Pozzi: "Gran bella figa: fianchi stretti, culo alto e una terza piena, ma anche molto intelligente."Grande.Grandissimo.Per lui non si sono spesi fiumi di parole quanto per altri presunti comici che a me non fanno ridere per nulla (Fiorello e company in primis).Tutt'altro.Di lui ricordiamo le sue frasi celebri che hanno scolpito un tipo di comicità particolare.Quando incontra quelli che lui non ritiene all'altezza di lui e della sua barca.«Hey animali, levate l’ancora, do you understand?».Fino all’ultimo attracco in barca: «Lasciate spazio, io è dal ‘52 che pascolo qui».Barca che considerava "un giochino comprato con 500 milioni,altrimenti che ci fai al giorno d'oggi con 500 milioni?".Regola numero uno:"In spiaggia si scende alle 14 quando gli animali sono già in pensione alle prese con lo spago".In "Ecceziunale veramente" chiede a Boldi, che sta dietro il bancone del bar: «Due ana, capito? Due ana, due analcolici, dai vieni giù dalla pianta».Quando parla della consorte: «ho mandato la moglie, la titolare, a sgonfiarsi in clinica».Virna Lisi, che in Sapore di mare l’aveva sposato, cerca di fargli ricordare i tempi dell’amore in macchina e lui: «Ma cosa avevo? Un Alfone 1900 o l’Aurelia Spider? No, la Porsche, auto di grande libidine». .A seconda di chi aveva di fronte il cumenda Zampetti declinava il suo "" :"uè testina", "Uè africa, curami il gazebo mentre sono a saint-tropez", "Uè Rambelli sa cosa le dico? Che io vedo la sua promozione in grave danger!", “Uè, marenostrum, dì al tuo shangai di aiutarmi”, Uè Africa! Back in the Jungle!", Uè, biancaneve" o "Uè, Kunta Kinte Uè, fedayyin, posa il lavazza e rapido con l'immatricolazione che tra un po' ho l'adunata delle maiale brade","Uè La mia Africa", "Uè, burundi..."Uè, deficiente, vuoi smettere di fare l’Aga Khan coi soldi di tuo padre?!",uè, matusa, ma come: il brother torna dopo un anno e tu fai il barbone? Va bè, dai, fammi un prestito e te li rido quando becco l’eredità!",Uè, my brother fratellone, c’è un gran movimento stasera giù in Capanna…sembra il figodromo di Monza"!Ovviamente da buon cumenda non mancavano i riferimenti al cibo, alle liti coniugali, al sesso, al divertimento o ai tradimenti : "Anche se il richiamo dello spago riecheggia nel ventre..." o "...e poi mia moglie ha fatto scattare l'operazione bigodini in testa, quindi l'ambiente è dei più ostili!", "Vieni qui che ti adopero un po'","Ma la libidine è qui amore. Sole e whisky e sei in pole position...""E' Silvia, la mia lei. Non quella ufficiale. La iena titolare l'ho parcheggiata in un centro estetico a sgonfiarsi".Fantastici gli intercalari tipo "nada de nada!!!" o "claro!?" esaltati col gas!!! ed il fantastico "qui ci scatta il business", o "Believe me, credimi"»," I remember","l'idea mi esalta", "caro il mio animal","lavoro....pago...pre-te-ndo"!Cumenda perchè te ne sei andato? "N.C.S., Non Ci Siamo" lo dico io. Tu che eri capace di fare “Via della Spiga-hotel Cristallo di Cortina 2 ore, 54 minuti e 27 secondi: Alboreto is nothing!!”.Esilaranti le particolari raccomandazioni: “I panta belli dritti nell’armadio, mi raccomando”, “Ivana fai ballare l’occhio sul tic”, “I repeat for you” . E per le mance? "Hai visto come andava via l'animale scodinzolando.Ma quale cafone.Quando sei in albergo ti devi presentare con il "personale": ti spari un trecentomila e sei al sicuro tutta la vacanza.Il mio non è un punto di vista.E' un te-o-re-ma!"?Nella bella intervista rilasciata a dell'Orto alla domanda Ha paura della morte?: «Negativo. Mi consola che tocca a tutti senza distinzioni». F. M. Fine messaggio."Tè capì?"
Un fan club è su:
Anzi buon divertimento:

lunedì 29 ottobre 2007

Sull'indagato Dott. De Magistris Luigi da Catanzaro ben 30 esposti anche da suoi Colleghi


Dopo essere stato incolpato e quindi vicino al procedimento innanzi al CSM, continuano i "guai" per il neoindagato Dott. De Magistris Luigi da Catanzaro.Un proluvio (circa 30!) esposti contro il magistrato sono pervenuti presso la scrivania della Dott.ssa Gabriella Nuzzi, PM a Salerno.Oltre al procedimento innanzi al CSM ,adesso il Dott. De Magistris Luigi da Catanzaro è anche iscritto nel registro degli indagati presso la città campana.Alcuni esposti sono stati presentati addirittura dal Suo ex capo a Catanzaro, Lombardi, altri da cittadini indagati.Secondo "Libero", oltre che per abuso d'ufficio, il Dott. De Magistris Luigi da Catanzaro potrebbe essere anche indagato financo per calunnia.Persino alla Procura Generale della Cassazione sono arrivate decine di esposti contro il PM catanzarese.Dopo l'ANM, ecc.ma associazione di categoria della magistratura, che prende le distanze dal Dott. De Magistris Luigi da Catanzaro, ieri anche l'ex magistrato Violante ha dichiarato alla puntata di "in 1/2 ora" ,condotta da Lucia Annunziata, che "non bisogna cercare come magistrati il consenso della gente, ma agire solo secondo la legge".Si dirà:ma almeno il suo nuovo capo a Catanzaro ,Enzo Iannelli, sarà stato solidale con il Dott. De Magistris Luigi da Catanzaro? No, tutt'altro.Ecco le sue parole:"Il mio modello di magistrato è quello che parla con i provvedimenti e non con i proclami.Un magistrato che non cerca l'appoggio della piazza, ma che ha come unico riferimento il rispetto assoluto della legge".Non sembra, a prima vista, un identikit del Dott. De Magistris Luigi da Catanzaro.Non concordiamo solo su una cosa con il neoprocuratore capo di Catanzaro.L'indagato Dott. De Magistris Luigi da Catanzaro il consenso può averlo anche cercato, ma visti i risultati (esposti e prese di distanza da tutte le parti) non l'ha proprio trovato.A meno che "consenso" significhi "non indifferenza".In quel caso effettivamente già ,sia il CSM, sia qualche Procura si stanno occupando del Suo lavoro.....

domenica 28 ottobre 2007

Perchè i moralisti antijuve non hanno sbagliato i due rigori per dimostrare la loro lealtà?


Stanotte vedendo in TV i due (non) rigori (non li chiamo "rigori fantasma" in quanto a volte i fantasmi sembra che si vedano), mi è tornata in mente la vulgata buonista che aveva attaccato la Juve per i due scudetti "rubati".Premetto che non sono mai stato tifoso della Juventus.Ebbene, mi chiedo come mai i due giocatori del Napoli che hanno calciato i rigori, per dimostrare la loro lealtà, non hanno sbgaliato volutamente i rigori.L'arbitro può sbagliare a concedere un rigore, ma a loro volta loro possono tirarlo fuori e mettere tutto a posto.Invece non è avvenuto.La finiscano pertanto i demagoghi ed i populisti (tra cui i napoletani che probabilmente due anni fa si erano accodati al coro antijuve quando è scoppiato "Moggiopoli") di fare sfoggio di lealtà.Perchè quando si è trattato di dimostrarla, hanno pensato bene di usufruire dei "regali arbitrali" e portali a casa.Impunemente.

sabato 27 ottobre 2007

Ecco a Voi l' Antonio di Pietro Malrazzolatore e Buonpredicatore...


Conoscete tutti Antonio di Pietro come lo strenuo difensore dei Giudici e della Legalità, no? Ci si attenderebbe quindi da Di Pietro, più che da altri, che la sua attività politica fosse informata solo al Bene Comune ed alla Coerenza (con la c maiuscola).Si dà il caso però che il suo ruolo in politica sia stato solo quello di fare confusione e poi di rientrare tra i ranghi come nulla fosse successo.Sta per esssere votato l'indulto? Ebbene Di Pietro smania per dimostrare la sua contrarietà alla decisione del csx di votare l'indulto.Bene Di Pietro! Allora esci dal Governo? Eh no.Il posticino come Ministro delle Infrastrutture è suo.Nessuno lo smuove.Il Sig. Ministro Mastella viene sottoposto ad indagini e compie un atto del Suo Ufficio (ovvero chiedere al CSM di valutare le presunte scorrettezze del Dott. De Magistris Luigi da Catanzaro)?Indovinate cosa fa Di Pietro? Si, esatto attacca il Guardasigilli, gli chiede quasi di dimettersi, vi litiga in pieno Consiglio dei Ministri.Ora direte.Ha fatto cadere il Governo? No, ha fatto cadere la decisione di porre nel nulla la Società Stretto di Messina.E lui è ancora lì imperturbabile al suo posto come Ministro.Va beh che per gli Italiani le dimissioni non esistono, me per Lei ,Sig. Ministro Di Pietro, sono quasi come la kriptonite per Superman.Che bell'esempio,Ministro Di Pietro.Nessuno ci toglie dalla testa che Lei abbia lasciato la magistratura perchè con la politica si diventa potenti e ricchi.Chi glielo faceva fare di rimanere un umile PM? Ma non era Lei che andava dicendo che non si sarebbe mai alleato nè con la destra, nè con la sinistra? Poi quando ha preso la botta elettorale nel 2001 candidandosi in solitudine, ha deciso di cambiare idea.Vero o no?Lei assume che si è fatto processare per la storia dei 100 milioni. Verissimo. Però, .... però ... il quotidiano "Il Campanile" http://www.ilcampanileonline.com/moduli/news/news.php?codice=13376 riporta parte di una lettera al Direttore de "Il Foglio" da parte di Frank Cammini, conosciuto cronista di giudiziaria ai tempi di “Mani Pulite”.Secondo Cammini il Ministro Di Pietro indagato a Brescia (e che oggi contesta l’avocazione dell’inchiesta “Why not?” da parte della procura generale di Catanzaro), "venne salvato dall’avocazione da parte del procuratore generale di Brescia che tolse l’inchiesta ai pm Fabio Salamone e Silvio Bonfigli, perché sosteneva che, da pm di Milano, Di Pietro in precedenza avesse indagato sul fratello di Salamone, Filippo. Il nome di Filippo Salamone, invece, non fu mai iscritto nel registro degli indagati a Milano. Era una leggenda metropolitana che salvò l’Eroe».Sig. Ministro Di Pietro speriamo che abbia la possibilità di smentire tutto ciò ,altrimenti Lei sembra davvero predicare bene e razzolare male.Se poi andiamo a leggere un'inchiesta http://www.cittadiniattivi.it/testo.asp?id=1360 di Panorama del 25.10.2007 su di Lei della giornalista Laura Maragnani scopriamo davvero tante,tante cose interessanti.Sig. Ministro, La ricordiamo vicino a Gianfranco Fini il 3 Ottobre che sentenziò :«I partiti non sono delle bocciofile».In quel contesto veniva presentata una proposta di legge per «la riduzione dei costi della politica e la promozione della trasparenza». Cosa disse il Ministro Di Pietro? Leggete,leggete: «C’è una caduta verticale nella credibilità delle istituzioni. Vediamo chi sottoscrive questo documento, chi ci sta e chi no, chi ci fa e chi ci marcia».Bene,bravo,bis diremmo noi.Però,...però...dell' Italia dei Valori (di cui è sommo capo il Ministro Di Pietro) il 21 settembre è stata chiesta la messa in liquidazione al tribunale civile di Milano e la stessa IDV è stata segnalata al Consiglio d’Europa perché ad approvarne i bilanci sarebbe di fatto un’unica persona.Indovinate chi è quella persona? Si, si appare lui.Il Ministro Antonio di Pietro che ha avuto oltre 22 milioni di euro dallo Stato per l'"Italia dei Valori" e che sembra gestire assieme a due donne: Susanna Mazzoleni, la sua ex moglie, e Silvana Mura che Panorama e lo stesso DI Pietro chiamano «amica di famiglia».Non ci interessa approfondire cosa voglia dire.Ci interessa invece leggere cosa dice l’oggetto sociale dello statuto alla fondazione dell' "Italia dei Valori" nel 2000 : «La valorizzazione, la diffusione e la piena affermazione della cultura della legalità, la difesa dello stato di diritto, la realizzazione di una prassi di trasparenza politica e amministrativa».Bene,benissimo,che belle parole.Commuoventi.Successivamente, in una riunione innanzi ad un notaio nel 2003 gli altri due soci Di Domenico e Mura si dimettono cosicchè Di Pietro sembra rimanere unico socio! La sede dell'Italia dei Valori diventa via Felice Casati 1/A, a Milano. Nove vani comperati da un’altra srl, la An.To.Cri. di Bergamo. Che vuol dire An.To.Cri?Vi diciamo solo che i figli di Di Pietro si chiamano Anna, Toto e Cristiano.Poi il socio unico della An.To.Cri., sempre Di Pietro, dà in affitto all' "Italia dei valori", di cui Di Pietro sembra essere unico socio, l’appartamento di via Casati e poi anche i 10 nuovi vani a Roma in via Principe Eugenio 31, a Roma.Ma Panorama ha dato anche una scorsa allo statuto dell'Italia dei Valori.Incredibile dictu! Il Presidente dell' Italia dei Valorifino a sua rinuncia», ha la titolarità del simbolo e la modifica dello statuto; l’approvazione del «rendiconto»; la definizione delle candidature, decide sulla presentazione delle liste, sulla nomina del tesoriere, sull’assegnazione «di incarichi retribuiti», sulla ripartizione e sull’utilizzo dei finanziamenti. E' importante rilevare come secondo l'inchiesta ,di "Italia dei Valori" ve ne sarebbero due.Il partito, a cui chiunque può aderire a livello «politico», anche via internet; e quella, parallela, che percepisce e gestisce i giganteschi fondi pubblici (quasi 22 milioni e mezzo).Nel 2004 entrano in questa "seconda" Italia dei Valori due nuovi soci (la ex moglie Mazzoleni e Silvana Mura).Quanti sono i contributi all' Italia dei Valori di cui Di Pietro sembra essere il capo incontrastato? Solo nel 2006 10 milioni 726 mila euro di rimborsi elettorali. In totale dalla sua fondazione quasi 22 milioni e mezzo. Secondo Adriano Ciccioni, ex Consigliere Comunale a Milano «Non appena qualcuno cominciava a chieder conto dei soldi veniva messo alla porta». Nel 2005 ex art 10 dello statuto dell' "Italia dei Valori", Di Pietro sembra essere il solo a «esaminare ed eventualmente approvare» il bilancio 2004. Nel verbale però non appare alcun socio oltre Di Pietro.Ma un'associazione non deve essere composta almeno da tre soggetti?Forse sbaglio io.Mah! O Forse quella di Di Pietro è una bocciofila?

venerdì 26 ottobre 2007

Ma Eva Kant gliela dà a Diabolik dato che in ogni episodio da circa 40 anni al massimo si baciano e nulla più?




Ma la tuta di Diabolik dopo circa 40 anni di furti e fughe non sarà un pò usurata?
Ma i ricchi, dato che sanno che c'è Diabolik, perchè ci vanno a Cherville?Chi glielo fa fare?
Ma che reddito medio hanno gli abitanti di Cherville dato che sembrano tutti ricchi sfondati?
I commercialisti adesso consigliano Cherville come paradiso fiscale al posto di Montecarlo?
Ma tutto ciò che hanno rubato in circa 40 anni di attività Diabolik ed Eva Kant dove lo mettono?
Ma com'è che invecchiando Diabolik è diventato più impostato e muscoloso di quando aveva 40 anni di meno?
Ma Diabolik ed Eva Kant usufruiranno dei DICO o dei PACS?
Ma Eva Kant gliela dà a Diabolik dato che in ogni episodio al massimo si baciano e nulla più?
Se la risposta alla domanda di prima è no, Eva Kant ha votato la Bindi alle primarie?
Ma in caso di separazione si dividerebbero il bottino di circa 40 anni a metà?
Ma Eva Kant è possibile che sia sola al mondo e non abbia parenti che l'hanno sconsigliata di essere la compagna di Diabolik? Le famose "cattive compagnie"...?
Ma com'è che Ginko non è stato licenziato per manifesta incapacità?
Ma l'Ispettore Ginko persegue solo Diabolik? Non potrebbe occuparsi dei delinquentelli comuni almeno per dimostrare che non è un incapace?
Ma ,senza volere essere classisti, sono contenti i genitori della Dukessa Altea che sta con un semplice ispettore di polizia, peraltro incapace al massimo?
Ma per prendere Diabolik non basterebbe inserire in ogni abitazione una specie di meccanismo che sente la presenza di quel tipo di lattice che costituisce il materiale delle maschere di Diabolik? Un pò come il meccanismo che sente la "fuga di gas".
Ma Diabolik tiene i capelli corti perchè non può andare dal barbiere perchè altrimenti scopre che ha la maschera?
Ma al catasto i mille rifugi di Diabolik a chi risultano intestati? A Mario Rossi?
Ma perchè i ricconi danno notizia a mezzo tv e stampa che sono a Cherville per presentare il loro gioiello? Non basterrebbe omettere queste notizie per evitare nuovi furti di Diabolik?
Ma il ricettatore dei furti di Diabolik quanti ergastoli rischia se lo scoprono?
Ma perchè , al fine di evitare la solita fuga, non si giustizia subito Diabolik o la Kant al posto di attendere i soliti 3 giorni (peraltro senza processo?)
Ma quando la Kant o Diabolik si sostituiscono ad altre persone come fanno a cambiare la voce, ed a trovare sempre la persona della medesima corporatura di uno dei due?
Nel caso appena citato, se il-la compagno-a o marito/moglie della persona cui Eva kant e Diabolik si sono sostituiti vuole fare l'amore, la Kant e Diabolik si rifiutano dicendo che hanno mal di testa?
Ma che ci vuole a rintracciare una jaguar? Quanti ,oltre a Diabolik, la potranno avere nera di quel tipo in una città?
Ma neppure la Kant sa il nome di Diabolik dato che lo chiama "LUI"? Ma non sarà un mitomane Diabolik che non si fa chiamare per nome nemmeno dalla compagna?

Ma quanto è lungo il campo di calcio del cartone animato "Holly e Benji"
Dopo lunga meditazione, ecco la risposta alla domanda che tutti prima o poi si sono fatti: ma quanto è lungo il campo di calcio del cartone animato "Holly e Benji"? Con un po' di trigonometria, tenendo presente il raggio della Terra (6327km), l'altezza di un osservatore (facciamo 1,70m, anche se sono giapponesi e, di conseguenza, nani), e la linea che va dall'osservatore fino alla linea dell'orizzonte, si ottiene che la distanza a cui un giocatore vede l'orizzonte è di 4,53km. Tenuto conto che la traversa della porta compare quando un giocatore è più o meno sulla tre-quarti del campo, il campo intero risulta lungo circa 17,8km.Fin qua ci siamo. Ora la domanda è: a che velocità corrono mediamente Holly Hatton, Mark Lenders, Julian Ross e soci? Supporremo che il campo venga percorso dai più in forma quattro/cinque volte a partita: 95min (+5 di recupero) = 5700s (tempo di gioco), 17.800m (dimensione campo) · 4,5 (volte) = 80.100m (spazio percorso), 80.100m ÷ 5700s = 14,05m/s = 50,6km/h (velocità). Corrono cioè 100 metri in 7"11, quasi 3" meno del record del mondo dei 100 metri piani (e il campo di Holly e Benji, si sa, non è piano...). Questo è sufficiente a spiegare come mai il povero Ross, malato di cuore, abbia difficoltà a concludere le partite.Avete presente quando Holly dalla sua area tira una mina che attraversa tutto il campo (di 17,8km), buca la rete e sfonda il muro? In realtà la domanda è un'altra: ma in Giappone li fanno i controlli anti-doping?Se il campo è lungo 18km circa, la larghezza della porta è regolamentare o è in proporzione? In quest'ultimo caso, la porta quanto è grande? Perché, nel caso di una porta larga 2-3km, il gesto atletico di Ed Worner che si spinge da un palo all'altro assume dimensioni spropositate... altro che nandrolone! Per non parlare poi del colosso che copre la porta con la sua massa adiposa... cosa gli ha dato la mamma da mangiare da piccolo?? E i gemelli "castoro" Derrick? A furia di saltare sulla traversa potevano battere Bubka nel salto con l'asta (tra l'altro senz'asta...)! Inoltre l'area di rigore dovrebbe risultare di 2,5km, e il dischetto risulterebbe dunque a 1,7km dalla porta...E ancora: che schema usano per occupare tutto il campo, l'1-1-1-1-1-1-1-1-1-1? In cosa consiste la tecnica del contropiede? Come fa l'anziano in difesa a chiamare il fuorigioco? Spara un razzo in aria?L'arbitro gira per il campo in moto? E se investe qualcuno? E se gli finisce la miscela? E se estrae il cartellino rosso mentre va a 80 all'ora con tutti i Carabinieri lì intorno? Per fermare il gioco cosa usa, la tromba? Per fermare un giocatore lontano che fa, gli spara? Alle gambe o altro "purché si fermi"? I guardalinee usano una vela per le segnalazioni? E quando devono mettersela tra le gambe per segnalare i rigori? Se un giocatore chiamato dall'arbitro scappa via per non farsi riconoscere organizzano una squadra di ricerche? Quando devono fare un cambio mandano le frecce tricolore ad avvisare?Se un tifoso fa invasione di campo quando lo ripigliano? Se un giocatore resta a terra non rischia di creparci prima che qualcuno lo veda? Come si fa a fare ostruzione? A fine partita gira l'autobus per il campo o i giocatori se la devono cavare da soli? Se uno segna, dall'altra parte del campo come lo scoprono? Da quanti anelli sono composte le tribune? Gli ultrà si menano ugualmente o sono troppo lontani? Ma quanti spettatori ci saranno in uno stadio così (con oltre 40km di gradinate)?Se uno attraversa tutto il campo palla al piede, scarta tutti, evita anche il portiere, e giunto davanti alla porta vuota (dopo stimiamo mezz'oretta di corsa) la butta fuori, che fa, si spara? Si butta sotto la moto dell'arbitro? E quando scopre che la partita era già finita da mezz'ora? E che c'era pure stato l'intervallo? Se uno perde palla sotto porta dopo un'azione continuata (di un'ora) della squadra, cosa gli fanno? Vivisezione? Se in una partita c'è più di una rete passa alla storia?Ma... e se ci fosse la nebbia?Ora si spiega com'è che per giocare 90 minuti di partita servivano dieci puntate da mezz'ora l'una...

Con il presenzialismo delle neoStars Sigg.ri Dott.ri De Magistris-Forleo siamo proprio all' "Anno Zero" della TV


Pensavo che la puntata di "Anno Zero" ,siccome preannunziata, fosse il peggio possibile.Invece mi sono ricreduto.E' stata ancora più deleteria di come l'avessi prefigurata.Non sto parlando della solita conduzione a senso unico ,contro il Ministro Mastella, del Sig. Dott. Santoro Michele da Salerno.Ma dal corredo rappresentato dai Suoi collaboratori Borromeo e Travaglio che hanno ,perpetuato ed incrementato, secondo me, il linciaggio mediatico contro Il Sig. Guardasigilli.Consiglierei al Sig. Dott. Travaglio Marco da Torino di acquistare un buon testo di procedura penale ed un ottimo commentario alla Costituzione.E leggere..leggere ...e forse capire.Forse.La (grandissima) lezione del professore di procedura penale in istudio non gli è bastata?Alla Sig.na Borromeo Beatrice da Milano consiglierei un buon corso di dizione (guardi che esistono anche le vocali aperte in italiano.Come tutti i lombardi ,per lei esistono solo le vocali chiuse).Che dire delle Neostars Forleo-De Magistris? Nulla, se non il fatto che esistono anche Sigg.ri Magistrati che rifuggono dai riflettori mediatici per combattere solo la macro e microdelinquenza (non certo il Sig. Guardasigilli, con la fedina penale che odora di bucato, e che non ci riesce proprio di vederlo borseggiare una vecchietta o taglieggiare un esercizio commerciale).Desidero comunque ringraziare tutta la redazione di "Anno Zero" perchè ha fatto riprendere quota alla popolarità del Sig. Guardasigilli dopo gli ennesimi attacchi da più parti.Sig. Dott. Travaglio Marco da Torino, è stato magnifico con il Suo intervento.Più parla, più gente sarà con il Ministro.Continui...Continui...

mercoledì 24 ottobre 2007

Il Dott. De Magistris Luigi domani ancora intervistato ad "Anno Zero".A quando una comparsata su "C'è posta per te"?


Il Dott. De Magistris Luigi ancora una volta sui media.Questa volta presenzierà giovedì prossimo su "Anno Zero" condotto dal giornalista Santoro Michele.Mi chiedo che fine farebbe la Giustizia se tutti i Sigg.ri Magistrati facessero passerella tra Tv e giornali come sembra faccia il Dott. De Magistris Luigi.Per fortuna il 99% dei Sigg.ri Magistrati sono troppo occupati , specie nel nostro meridione, a ricercare i mafiosi e delinquenti che sono il vero cancro della nostra Nazione.Ci si viene a dire che la presenza da Santoro servirebbe a difendersi dagli attacchi subiti.Forse conosco poco io l'ordinamento della magistratura, ma credo che sia il CSM ,e non certo la TV, il palcoscenico adatto a difendersi dalle incolpazioni ricevute.Eh si ,perchè il Dott. De Magistris Luigi è incolpato innanzi al CSM di questioni di non poco conto e sulle quali deciderà il massimo organo di autogoverno della Magistratura.Non approviamo questo presenzialismo del Dott. De Magistris Luigi.Avremmo gradito che ,come altri, si fosse difeso dalle accuse di avere svolto non bene il proprio lavoro innanzi al CSM e non a mezzo stampa.C'è un ecc.mo organo di rappresentanza politica dei magistrati che è l' Associazione Nazionale Magistrati.Ebbene i Sigg.ri Magistrati dell' A.N.M. svolgono il loro ruolo di rappresentanza con efficacia ma senza eccessi di presenzialismo (e loro pur potrebbero dato l'incarico rappresentativo ricoperto).Sig. Dott. De Magistris Luigi temiamo invece che , andando avanti così, un giorno o l'altro La troveremo anche a "C'è Posta per te", magari per l'occasione ribattezzata come "C'è avviso di garanzia per te".

Il politico svizzero Blocher ed il premio nobel Watson vittime del "razzismo delle opinioni"


Nelle ultime settimane due soggetti, accusati di presunto (assai presunto) razzismo, sono stati oggetto del "razzismo delle opinioni".Per lo scopritore della struttura del Dna, lo scienziato e premio Nobel nel 1950 per la Medicina, James Watson, 79 anni, i neri africani sono meno intelligenti dei bianchi europei ed americani. Partiamo da un presupposto:i giornalisti come al solito sono caduti nella trappola di chi scrive un libro, ovvero fargli enorme pubblicità.Siamo infatti alla vigilia a Londra della presentazione del suo libro «Avoid boring people. Lessons from a life in science». Nel quotidiano britannico The Independent, Watson dichiara «Sono pessimista per le prospettive del continente africano, dal momento che tutte le nostre politiche sociali si basano sul fatto che la loro intelligenza sia pari alla nostra, mentre tutti i test lo smentiscono». Per Watson presto sapremo i geni responsabili di tale diversità. Per il Premio Nobel «le persone che hanno avuto a che fare con dipendenti neri sostengono che non è vero». Io non mi addentro a discorsi scientifici ma mi chiedo :"SE FOSSE SCIENTIFICAMENTE PROVATO QUANTO SOPRA , DOVREMMO FERMARE LO STUDIO E LE OPINIONI SCIENTIFICHE SOLO PER EVITARE DI DIRE QUALCOSA DI POLITICAMENTE SCORRETTO E PER NON FARE DISPERARE I BUONISTI DI OGNI RISMA E COLORE?".

Negli stessi giorni il leader dell'Udc svizzera Christoph Blocher, ministro della Giustizia uscente, ha raggiunto il 29% delle preferenze (+2,3% rispetto a quattro anni fa).Trattasi di un imprenditore di sessantasette anni, eppure i demagoghi "politically correct" lo hanno confinato alla figura di razzista impenitente.Un democristiano.Ripeto, un democristiano razzista !?! Ci sarebbe da ridere , se non da piangere.Sapete da dove nasce questa diceria? Da un manifesto notisssimo in cui si vede una pecorella bianca che scalcia una pecorella nera.Quale messaggio si voleva far transitare? Solo quello della massima severità contro i delinquenti (che se non sbaglio si identificano con la pecorella nera, o no?).Oppure per far contenti i buonisti si dovevano invertire anche i colori delle tipiche raffigurazioni, e far diventare la pecorella bianca come il "male" e la pecorella "nera" come "il "bene"?

martedì 23 ottobre 2007

Basta interviste Dott. De Magistris! Si candidi come deputato e facciamola finita.




Intervenendo ai microfoni di 'Viva voce' su Radio24 alla domanda: "Sarebbe pronto a candidarsi con l'Italia dei valori?", il Dott. Luigi De Magistris risponde: "Sono parole in libertà". "Io voglio fare il magistrato, amo questo lavoro e voglio continuare a farlo con dignità, spero di essere messo nelle condizioni di farlo in Calabria". http://notizie.alice.it/notizie/topnews/2007/10_ottobre/23/why_not,de_magistris:_csm_decida_presto,_troppi_silenzi_colpevoli,13339630.html?pmk=nothpstr1 .Ok, Dott De Magistris , non è esclusa l'ipotesi di un seggio parlamentare per Lei.Ma allora perchè ha deciso di fare il magistrato? Concordiamo con Lei che fare il magistrato contro la crimininalità organizzata e contro la delinquenza non conduce alle interviste in TV e sulla stampa, nè ad un seggio in parlamento, ma magari alla morte ed ad una vita di terrore (vedi il 99% dei Signori Magistrati ,a cominciare dagli eroi Borsellino e Falcone).Sappiamo anche che ad inquisire i politici ,con indizi ed indagini della cui fondatezza aspettiamo rispettosamente le verifiche da parte di un Giudice, si rischia solo qualche chiamata in più dai giornalisti e ,magari chissà, qualche comparsata in TV.Noi speriamo ardentemente che Lei ci dimostri che la nostra supposizione ,circa il fatto che Lei entrerà in politica, sia solo una nostra maldicenza.Sa perchè lo pensiamo? Perchè Lei sembra che stia un pò seguendo la stessa "strada mediatica" dell'ex Giudice Di Pietro.Lei sembra , ma ci possiamo sbagliare, fare tutto il possibile per creare tensioni e dimostrare che Lei non può più fare il magistrato.Dato che Lei è sicuramente un preparato magistrato, perchè iscrivere Mastella nel registro degli indagati il 14 Ottobre ,quando ,codice alla mano, sapeva che per incompatibilità anche dopo pochi gg Le sarebbe stata sottratta l'indagine? Perchè non lo ha lasciato fare a chi avrebbe avocato l'indagine? Non vorremmo pensare, e non lo possiamo pensare, che Lei l'abbia fatto per creare ulteriori tensioni.Se Le piace fare il politico, esser noto o famoso, si candidi davvero con l'Italia dei Valori , o con qualunque altro partito, però , per carità di Patria, ci risparmi, magari in udienza come fece Di Pietro, la levata di Toga, simbolo del non poter più lavorare.Lasci la magistratura prima del tempo se vuol fare il politico.Mi permetta ,però:io sono dalla parte del 99% dei Magistrati che mi e ci tutelano dalla macro e micro criminalità.Quelli che ,al sol sentire un giornalista, rispondono "NO grazie, c'è il segreto istruttorio" e "NO grazie , io faccio il magistrato e lavoro nell'oscurità".Lasci stare i bossoli o il tritolo che vengono utilizzati da delinquenti professionali, non certo dai politici.Non credo personalmente a responsabilità penali del Sig. Ministro Mastella, e rispettosamente ne attendo la verifica da un giudice terzo;non credo sicuramente che l' andare contro i politici , Le faccia rischiare l'incolumità personale. Non lo vedo davvero Mastella che Le spara o La faccia sparare.Invece la storia ci insegna che andare contro la macro e micro criminalità può davvero fare rischiare la vita.Quello sì purtroppo.Ci perdoni ma il nostro esempio di magistrato è Paolo Borsellino (senza Dott. perchè un Eroe non lo si chiama con il titolo professionale).Dopo l'uccisione di Falcone sapeva che sarebbe morto e disse "mi sento come un cadavere che cammina" in una delle pochissime interviste che ha rilasciato..Avrebbe potuto candidarsi in qualunque partito politico ed avere salva la vita.Preferì immolarsi.Lui sì che rischiava e sapeva scientemente di farlo.Morì con il tritolo.

lunedì 22 ottobre 2007

Ma quale "Azione Futurista"?!? Qui ci vuole una buona azione "calcianculista" per il barbaro!


I soliti buonisti di regime (anche radical -chic di dx, di centro e di sx) sono usciti fuori da chissà dove per spiegarci come sia da lodare l'arte innovativa del tipo che ha versato il liquido rosso nella nostra (come italiani) bellissima Fontana di Trevi.Ma quale arte è quella di sporcare le acque di un'opera d'arte?? Non bastano le decorazioni vomitevoli, tipo Manhattan, fatte sui muri delle nostre città? E la finiscano anche questi vandali di richiamarsi al Futurismo che anche a me garba in modo particolare.I Futuristi era sicuramente gente che innovava, sorprendeva, choccava ma sempre nella legalità e senza produrre danni alle Opere d'arte.E' ora di finirla con il fare passare i danneggiamenti alle città come chissa quale arte.Altro che "Azione Futurista"! Qui basterebbe un' "azione calcianculista" (ovvero un bel calcio nel culo ben assestato) verso chi danneggia la comune proprietà artistica.

E se fosse stata tutta una messinscena per neutralizzare i clamori della " spystory"?


Si festeggia giustamente per l'ennesima vittoria della Ferrari;ripeto ,della Ferrari, perchè a vincere sono le macchine non i piloti.Sono davvero contento che abbia vinto Raikoneen così finisce il mito di Schumacher imbattibile.Schumacher ha vinto 6 campionati del mondo dal 2000 perchè era a guida Ferrari.Raikonnen , con una macchina meno competitiva di quelle che ha avuto Schumacher, e con avversari assai più agguerriti, è riuscito a vincere l'anno dopo l'addio di Schumacher.Se Schumacher avesse avuto una macchina ,anche di medio valore, avrebbe vinto? No, perchè è la macchina che fa vincere,non il pilota.Comunque volevo portare avanti una ipotesi politicamente scorretta.Secondo me la Commissione della Formula Uno sapeva di avere fatto una bruttissima figura nell'affare della "spy story", cancellando punti solo ai costruttori Mclaren-Mercedes e non ai piloti.E se quindi la messinscena di ieri fosse stata archiettata per dire: "Hai visto Ferrari?, Ti potevamo far perdere il campionato, ma non siamo antiferraristi e come abbiamo fatto per la Mclaren (graziandola), non abbiamo tolto punti a quei piloti delle altre scuderie che sarebbero stati sopravanzati da Hamilton (che per questo avrebbe vinto su Raikonnen).

domenica 21 ottobre 2007

Sulla chiusura della curva dell'Inter per gli striscioni ingiuriosi sono d'accordo con il "Roberto Mancini politically incorrect"


Ha fatto discutere il divieto per i tifosi napoletani di andare all'Olimpico dati i rapporti pessimi con i tifosi romanisti.Ha fatto scandalo ancora prima la chiusura della Curva Nord di San Siro a causa degli striscioni ingiuriosi di una parte dei tifosi interisti contro i napoletani.Ciò ha dato il via alla più intollerabile demagogia contro i tifosi interisti.Premetto che non tengo all'Inter.Ma mi chiedo.Se avessero scritto "Milano fogna d'Italia", o "Bari Fogna d'Italia" o "Firenze fogna d'Italia" o "Palermo fogna d'Italia" ci sarebbe stato lo stesso clamore?No.I gravissimi problemi che Napoli ha con la nettezza urbana e con lo smaltimento dei rifiuti ,e che sono noti a tutti, ha reso necessaria una levata di scudi ,secondo me fuori luogo.Premetto che io non amo nè gli striscioni ingiuriosi, nè i cori ingiuriosi, nè tutto ciò che risulta insultante verso l'avversario in campo.Ma dato che si ammette di tutto,perchè sono stati puniti solo i tifosi dell'Inter?Solo perchè hanno sollevato il problema VERO dello smaltimento dei rifiuti a Napoli? Si vogliono evitare gli insulti? Ebbene allora venga punito anche il semplice coro "arbitro cornuto"! Perchè i "buuu" verso le persone di colore NO, il "Napoli fogna d'Italia" NO, ed invece i cori "Vaffa..." ed "Arbitro cornuto" SI? Il razzismo (che qui non ha neppure senso richiamare in quanto non mi sembra che i napoletani siano di razza diversa dai milanesi o dai palermitani) lo si crea differenziando gli striscioni insultanti che vanno bene ,da quelli che non sono ammessi.Così si porta a pensare che quelli insultanti vietati dicano la verità e quelli insultanti tollerati ,invece, siano passabili perchè privi di fondamento.Bene ha fatto Roberto Mancini, allenatore interista ad esprimersi in modo politically incorrect ed a favore degli ultras dell'Inter .Ne abbiamo le scatole piene dei buonisti dell'ultima ora che con la scusa di fare i "politicamente corretti" non fanno altro che far sentire davvero inferiori coloro i quali sono da loro difesi.Quando si impedisce ai tifosi napoletani di andare anche all'Olimpico non si crea il mito di una popolazione malvista in tutti gli stadi italiani? O i buonisti credono davvero che sia così?

Perché in "Holly e Benji" per fare 50 metri di campo impiegano 3 ore? Le 89 domande assurde sui cartoni dagli anni 70 in poi



Quanto sotto non poteva certo mancare nel Blog Controcorrente.


1) Come faceva Testuya Tsurugi a pilotare il Grande Mazinga con un MANUBRIO e Boss a guidare il Boss Robot con un VOLANTE?
2) Come fa una spada ad essere diabolica?
3) Perché Goldrake non è stato chiamato col suo nome originale (Grendizer)? Non ditemi che è più facile pronunciare "goldreic" piuttosto che "grendaiza"!
4) Non vi sembra che il giro completo sulla poltrona di comando che Actarus faceva passando nel corridoio tra l'ufo ed il robot era solo per effetto coreografico?
5) Daitarn 3 poteva usarla subito l'energia solare invece di prenderle di santa ragione ogni volta che combatteva con un Megaborg? Forse era masochista?
6) Cosa ci trova Lamù in Ataru?!?
7) Dove tiene Kenshiro il guardaroba di ricambio?
8) Perché in "Lupin", nell'episodio "Orient Express", la stazione di Milano si trova a Venezia? E come fa Goemon a tagliare a fette gli oggetti senza toccarli?
9) Perché negli anime (ma anche nei manga) le giapponesi sono tutte delle superpupattole?
10) Perché le Sailors quando si trasformano non le riconosce più nessuno?
11) Ma perché Ranma non si compra un biglietto per la Cina e va in quelle maledette sorgenti maledette invece di combinare fesserie in ogni puntata?
12) Perché tutti gli extraterrestri vogliono conquistare la Terra e iniziano il loro operato sempre dal Giappone?
13) Ammesso che debba essere per forza il Giappone, perché é Tokyo ad essere attaccata per prima?
14) Se i piloti dei robot non gridano a squarciagola il nome delle armi, queste non funzionano? E poi vengono pagati per fare questo mestiere?
15) Ma perché gli invasori alieni invece di mandare un mostro al giorno per cento giorni, non mandano 100 mostri in un unico giorno? Vorrei vedere come farebbero i vari Mazinga Z, Goldrake e compagnia bella a contrastarli!
16) Visto che i buoni impiegano un sacco di tempo per assemblamenti e trasformazioni varie, perché i cattivi non li attaccano proprio in quei momenti?
17) Perché Pietro Ubaldi deve doppiare tutte le serie esistenti?
18) Perché in Italia Holly e Benji é stato chiamato così visto che Benji non si vede quasi mai? E perché un campionato di bambocci viene seguito in diretta TV?
19) Perché South Park ha mantenuto la sigla originale, quando a decine di anime vengono cambiati anche i connotati?
20) Perché le sigle TV di oggi fanno tutte schifo?
21) Perché Italia Uno ha trasmesso degli anime eccezionali (vedi Tekkaman Blade) alle sei di mattina e al pomeriggio ha lasciato ciofeche assurde?
22) Come mai nessuno al mondo riesce a fare cartoni belli come quelli giapponesi?
23) Come fanno i piloti di robot ad imparare ad usarli in cinque minuti?
24) Perché tutti i piloti, prima di arrivare ai propri robot, devono farsi chilometri dentro gallerie sotterranee o robe del genere?
25) Perché i cattivi attaccano il Giappone dato che é il paese con la più alta concentrazione di robottazzi? Non possono conquistarlo per ultimo?
26) Perché in Dragonball Z, Goku deve sempre arrivare all'ultimo momento risolvendo la situazione? E perché si sprecano decine di puntate in combattimenti senza senso visto che, se non arriva il protagonista, non si combina un accidenti?
27) Perché i piloti gridano quando i loro robot vengono colpiti?
28) Perché in Holly e Benji le partite durano una settimana?
29) Riusciremo mai a vedere tutta la serie di Evangelion prima della pensione?
30) Come mai nel cartone "L'Uomo Tigre" hanno tutti la pelle dai colori bizzarri (Mister X in primis)?
31) Se in Dbz la leggenda diceva che "di Super Sayan ne nasce uno ogni mille anni", come mai dalla Saga di Cell in poi c'è stata un invasione di guerrieri biondazzi?
32) Perché, nei Cavalieri dello Zodiaco, quando Andromeda non indossa l'armatura ha i capelli corti mentre quando la indossa li ha più lunghi?
33) Come fa quel nanetto del Maestro dei 5 picchi ad entrare nell'armatura della Bilancia? (risposta: leggete la 4ª serie del manga)
34) Perché in "Holly e Benji" per fare 50 metri di campo impiegano 3 ore? E perché lo stadio è sempre stracolmo di gente?
35) Come fanno tutti i componenti di Jeeg (che sono enormi) a uscire dall'astronave di Mivha (che non è poi così grande)??
36) Perché chi ha un'identità segreta, nella vita quotidiana è un individuo banale e con l'aria imbranata???
37) Perché quando un cartone ha per protagonista un gruppo di 5 ragazzi, questi sono sempre formati da un leader, un tizio in competizione del leader, una bella ragazza, un bambino e un ciccione (ad es. Astrorobot, Ginguiser, Gatchaman, Golion, Supercar Gattiger, Voltron, Vultus V...)???
38) Perché alle varie maghette dei cartoni i poteri magici vengono dati da folletti, pupazzetti animati o esserini simili (ad es. Creamy, Evelyn, Lalabel, Lulù, Magica Emi, Sandy dai mille colori...)?
39) Perché le formule magiche delle maghette devono essere sempre così idiote???
40) Perché in DB si diceva che solo il bastone di Goku poteva arrivare al Supremo, mentre in DBZ Bulma ci arriva in elicottero?
41) E cosa stava facendo di "importante" il Supremo in DB (come diceva Popo) per non poter aiutare i terrestri mentre Al Satan li distruggeva allegramente?
42) Perché Junior dice sempre "ha una forza spaventosa" ogni volta ???
43) Come mai in DB Goku, che fino all'età di 12 anni non sapeva quale fosse la differenza tra un maschio e una femmina e che a 18 non sapeva ancora cosa volesse dire la parola matrimonio, si è innamorato in così poco tempo ed è pure riuscito ad avere subito un figlio (Gohan)? Chi gli ha spiegato come funzionano queste cose?!
44) Ma perché Goku non si teletrasporta dentro ai nemici?
45) Perché i cavalieri dello zodiaco quando indossano le armature cambiano anche i vestiti? A parte il fatto che ognuno ha gli stessi vestiti dalla nascita (o quasi) in poi (vedi Phoenix da piccolo con in braccio Andromeda in fasce, un po' più grande nella casa di Lady Isabel, da quando ritorna con l'armatura in poi: sempre gli stessi pantaloni rossi con t-shirt blu a maniche arrotolate).
46) Come fa il pilota di General Daimos a far camminare il robot visto che è seduto e che non ha cavi attaccati alle gambe?
47) E quanto spende Hiroshi (Jeeg) in motociclette visto che cadono sempre giù dagli strapiombi?
48) Perché se Mimì della pallavolo, nelle prime puntate, gioca come tutte le comuni mortali poi gli sceneggiatori si scordano delle regole della fisica?
49) Come fanno i personaggi dei manga fantasy ad andare in giro, o solo a combattere, con quelli spallacci smisurati? E perché questi costituiscono quasi sempre il 90% dell'armatura totale del personaggio stesso?
50) Perché Naoto (Uomo tigre) quando non ha addosso la maschera è magro da far schifo e sgobbato e invece quando la indossa diventa muscoloso?
51) Perché negli anime e nei manga, i vecchi sono tutti di piccola corporatura e da giovani invece erano alti e slanciati?
52) Perché a Pegasus piace tanto scalare le montagne e soprattutto cadere dai precipizi???
53) Come fa Hiroshi (Jeeg) a centrare sempre i buchi delle ali della sua moto saltandoci dentro che sono larghi quanto le sue gambe?
54) Come fanno i nemici del Trider G7 a non identificare la sua base se c'è la testa che sbuca in mezzo ad un parco e un annuncio dagli altoparlanti ogni volta che esce?
55) Come fa il mezzo che guida Actarus fino al Goldrake a risalire, mentre Actarus scende, se non ha i motori?
56) E' vero che i giapponesi sono lavoratori frenetici, ma come fanno a ricostruire sempre le città (Tokyo ad esempio) in una giornata, visto che a quest'ora, con tutti gli attacchi ricevuti, dovrebbero essere rase al suolo?
57) Quante radiazioni possono assorbire i giapponesi visto che ogni volta che esplode un robot nemico c'è un bel fungo atomico?
58) Quanto e grande il monte Fuji visto che ovunque si trovino i protagonisti dei cartoni lo hanno sempre alle spalle?
59) Perché se colpiscono il Jeeg ad una spalla o una gamba Hiroshi rimane ferito? Lui non è solo la testa?
60) Quando il Big Shoot raggiunge i suoi due componenti esterni e si aggancia, a Mivha non viene un colpo di frusta visto l'impatto che ha nel cartone?
61) Come fa il Daitarn III a mimare le espressioni di rabbia o dolore?
62) Perché i robot dei nemici sono sempre proporzionati al robot difensore della terra? Ad esempio, Jeeg è alto 12 metri e ha nemici alti più o meno come lui mentre il Daitarn è alto circa 140 metri e i Meganoidi sono come lui. Perché i Meganoidi non hanno attaccato la Terra quando c'era solo il Jeeg?
63) Perché Ryo Saeba (City Hunter) non si fa la sua collega che tanto lei ci sta?
64) Come fanno I due attaccanti gemelli della serie di Holly e Benji che rimbalzano in aria saltando contro i pali della porta o lo stesso Holly quando salta in aria, a rimanerci un'ora? Sono esenti dalla forza di gravità?
65) Quando il Gattiger arriva unito al traguardo, chi si becca i punti del primo posto tra i 5 corridori? E perché non parte tutto unito ma diviso? Tanto per perdere tempo dopo ad unirsi?
66) Chi ripara il Daitarn III se non si è mai neanche capito da dove cacchio arriva? Ed essendo fatto di una super lega ultra resistente come hanno fatto a fonderla per forgiarla? E dove la trovano sulla Terra se il Daitarn è di origini marziane?
67) Perché Mimì, con tutte le mega pallonate che ha preso in faccia, e ancora viva e senza un segno? Minimo un trauma cranico e cronico, no?
68) Perché in Trider G7 mandano un bambino a combattere? Non è sfruttamento minorile?
69) Come fa a volare il Galaxy Express? Almeno una forma di propulsione diversa dal vapore (locomotiva stile 1900) dovrà usarla, no? E le ali, finché è nell'atmosfera, non servirebbero?
70) Dove li trovano i pezzi per riparare le varie astronavi (Capitan Harlock o Star Blazers ad esempio) che viaggiano negli spazi profondi?
71) Perché i buoni vincono sempre?
72) Quanti pugni contengono le braccia di Jeeg visto che ne spara a ripetizione?
73) Le armi dei robot non si esauriscono mai? E le loro fonti di energia? E quanto costa mantenere un robot (carburante, riparazioni, addestramenti, etc.)?
74) Perché i robot devono sempre partire dai posti più disparati come i parchi giochi (Trider) o le piscine (Mazinga Z)?
75) Perché le palle (da calcio, pallavolo, pallacanestro etc.) prendono sempre forme strane quando le lanciano?
76) Perché in Dragonball GT per prendere le sfere nello spazio non chiedono aiuto al drago sulla Terra, che gliele porti con un desiderio?
77) Perché Goku, in DBGT, quando si trasforma in SSJ4, ha già i pantaloni su misura, dato che, la prima volta, si era trasformato prima in uno scimmione gigantesco e, chiaramente, aveva stracciato i vestiti, e che, normalmente, è un bambino piccolino (con abiti adatti)?
78) Ma dove la mette Kintaro (Goldenboy) la sua bicicletta ogni volta che raccatta un lavoro? E come cacchio fa ad incontrare sempre belle ragazze?
79) Perché la dea Atena (nei cavalieri dello zodiaco) ha bisogno di essere protetta da dei mortali, se notoriamente ha un cosmo molto più forte dei loro?
80) Come fa Chibiusa a non vedere che sia Marzio che Bunny sono UGUALI ai suoi genitori?
81) Ma perché i personaggi che utilizzano magie ci mettono un'ora a pronunciare la formula magica e nel frattempo non vengono neppure sfiorati?
82) Perché in Db si dice che solo un'anima pura può arrivare al santuario del supremo se poi ci vanno tutti?
83) Perché Kenshiro non invecchia mai? (rispondo io... perché i miti non invecchiano ^__-)
84) Ma perché la madre di Rossana porta in testa uno scoiattolo con relativa abitazione? E per i bisogni?
85) Ma perché in Pokèmon i bambini non vanno a scuola? Dove imparano a leggere e scrivere?
86) Se il Gattiger partisse diviso in partenza e dopo essersi unito in gara si dividesse a pochi metri dal traguardo, tutti e 5 i piloti del Gattiger andrebbero a punti... perché non fanno così? Sono tonti 'sti giapponesi?
87) Come fa la nazionale giapponese, in Holly e Benji, a vincere il campionato mondiale, ma soprattutto a battere Brasile ed Argentina?
88) Il dottor Kabuto (e non solo lui) dove prende i soldi per ricostruire la Fortezza delle Scienze, visto che in ogni episodio viene distrutta? Finanziamenti governativi? E le armate di Mikenes, ogni quanto attaccano se per ricostruire la fortezza ogni volta ci vorrebbe minimo un mesetto?
89) Tetsuya come fa a mettersi la tuta in due secondi? E il Brain Condor, finita la missione, torna alla base a marcia indietro?

sabato 20 ottobre 2007

La "fuga di notizie" sull' iscrizione nel registro degli indagati sembra dare ragione al Ministro Mastella;Sig. Guardasigilli non molli!


Sig. Ministro vada a ringraziare di cuore la Procura di Catanzaro ove sembra che Lei sia stato iscritto nel registro degli indagati.Eh sì, sembra perchè ,more solito, la fuga di notizia verso la stampa (è la volta del quotidiano destrorso "Libero") è stata inarrestabile.O le notizie sono "centometriste" e quindi inarrestabili nella loro fuga , o sono stati davvero bravi i giornalisti ed il Direttore di Libero (giornale di destracentro) ad acquisire questo scoop, così come mesi fa lo fu Panorama (giornale di centrodestra) sugli indagati Prodi e Company.Dicevo, Sig. Guardasigilli ringrazi la Procura di Catanzaro perchè attraverso questo grande assist Lei ha dimostrato come tutto ciò che aveva fatto prima (invio degli ispettori a Catanzaro etc) non era funzionale a difendere sè stesso, ma la Giustizia.Difatti solo dal 14 Ottobre Lei sarebbe iscritto nel registro degli indagati.Non prima.Son serviti tutti i dietrologisti invidiocastisti (invidiosi della cd Casta) che avevano visto il suo intervento come l'effetto di un Suo diretto involgimento nell'inchiesta. A meno che si voglia pensare che Lei abbia avuto poteri apotropaici (ovvero capaci di scacciare gli effetti nefasti) fino al 14 Ottobre.Un fatto è certo:il Sig. Ministro ha fino ad adesso agito non nel suo interesse, in quanto fino al 14 Ottobre non era indagato.Precisiamo che il Ministro non ha neppure ricevuto un avviso di garanzia.Ma si sa ,anche un'alito di vento in casa Mastella, diventa per gli italiani una nefasta tromba d'aria.E' inutile Sig. Guardasigilli che continui a dichiarare a più riprese "di non essere mai stato iscritto a nessuna loggia massonica, nè in Italia nè all’estero, e di non aver mai partecipato a comitati d’affari o a singoli affari, come testimonia la mia trentennale vita pubblica e parlamentare nella prima, nella seconda e spero anche nella terza Repubblica». Coloro i quali la stanno perseguitando fanno filtrare notizie prive di fondamento come ho già avuto modo di scrivere http://lasteccanelcoro.blogspot.com/2007/10/chi-c-dietro-dementemastellablogspotcom.html .Ci chiediamo perchè la Procura di Catanzaro ,nelle cui stanze sembra ci sia una brezza insostenibile (altro che tscunami) , che fa volare le carte giudiziarie relative ai grandi politici sempre verso Milano (prima verso la Redazione di Panorama e dopo verso quella di Libero) non confermi, nè neghi ufficialmente la notizia dell'iscrizione nel registro degli indagati. Ormai la frittata è fatta:soprassedendo non si fa che lasciare nell'ansia i cittadini come il Ministro Mastella che hanno diritto di sapere, non da Libero o Panorama, ma attraverso atti formali, quando potere attivare la propria linea difensiva.Si è detto che c'è un segreto istruttorio.E' vero. Ma ormai la notizia è uscita.Vogliamo lasciare sulla "brace" un cittadino italiano che non sa cosa gli sta accadendo (un tempo si diceva "non sa chi di che morte morirà"? Intanto abbiamo notizia che la Procura di Catanzato ha sottratto a De Magistris l'indagine sul Sig. Ministro.Non crediamo sia certo una vittoria per il magistrato catanzarese.Comunque ,anche in questo momento, è bene ricordare che il Sig. Dott. De Magistris aveva presentato mesi fa, ovvero prima del deferimento al CSM, una richiesta di trasferimento.Ma come mai poi tutte quelle sollevazioni di popolo per far rimanere De Magistris a Catanzaro?Non ci si capisce più niente.Il Dott. De Magistris ha cambiato idea e vuole rimanere a Catanzaro o no? Addirittura i suoi legali sembra stiano utilizzando i metodi avvocateschi più sottili per impedire al CSM di giudicare su alcuni punti dell'incolpazione al CSM (vedi più estesamente http://lasteccanelcoro.blogspot.com/2007/10/e-i-difensori-di-de-magistris-lombardi.html ).Comunque si dà il caso che il Sig. Ministro Mastella nella sua vita sia stato indagato solo una volta ed anche assolto.La Sua fedina penale odora di bucato.Quella di altri politici,diciamo...meno.Molto meno.Sicuramente il Sig. Ministro non ha fatto sempre bene (vedasi poco coraggio nel supportare un proprio DDL realmente "liberalizzatore" delle professioni, fino ad arrivare alla non condivisibile firma dell'atto con cui Storace potrà essere perseguito per le proprie opinioni espresse nei confronti del Presidente della Repubblica Napolitano).I Cittadini sanno o no che il Ministero della Giustizia ,però, in quasi un anno e mezzo di lavoro, ha saputo legiferare assai più degli altri Dicasteri? Parliamo dell'indulto (che si attribuisce solo a lui ma è stato votato dal 75% dei parlamentari), del DDL sull'ordinamento giudiziario che ha cassato quel vergognoso attacco all'indipendenza della magistratura che era il DDL Castelli.In più il Ministero della Giustizia sta cercando di portare a termine un provvedimento ,a tutela dei cittadini, sulle intercettazioni telefoniche.Vi sembra poco?Ma perchè quindi quest'odio per Mastella?Perchè questi presunti "agguati mediatici" (vedi http://lasteccanelcoro.blogspot.com/2007/10/ecco-chi-il-traditore-che-ha-ideato.html e http://lasteccanelcoro.blogspot.com/2007/10/dopo-anno-zero-sono-sempre-pi-dalla.html ) solo contro di lui? Si sprecano conto il Sig. Ministro numerosi siti internet a lui (negativamente) dedicati (http://clementepastella.blogspot.com/ , http://mastellauncensored.blogspot.com/ fino ad arrivare a http://www.mastellatiodio.blogspot.com/ http://ceppalonisburning.blogspot.com/ e http://unpomodoropermastella.blogspot.com/ .Non c'è nessuno che ponga il problema che questi siti, anche ovviamente indirettamente, possano far crescere così tanto l'odio (per me assolutamente immotivato) per un Cittadino italiano tanto che qualche balordo possa pensare di farsi in(giustizia) da sè? O la Giustizia vale per tutti tranne che per il Ministro di Giustizia?

venerdì 19 ottobre 2007

Scendo dal carro dei vincitori e salgo su quello del Dott. Mario Adinolfi (abbonato allo 0,1%)


Mentre si incrementa la mielosa corsa ad incoronare Veltroni Walter quale neoleader del Partito Democratico (per qualche interessante info politically incorrect su di lui guardare qui http://lasteccanelcoro.blogspot.com/2007/10/veltroni-uno-smemorato-furbacchione.html ) io scendo dal carro della vittoria (di Pirro) per tratteggiare la figura dell'unico vero giovane candidato alle cd "primarie" del PD.Si l'unico, perchè Letta , pur essendo ancora forse considerato giovanile, non si può certo definire proprio un neofita della politica, nè si può negare il fatto che sia ben "corazzato" politicamente.Che poi di primarie tout court non si può mica parlare, dato che qui il partito non esisteva (e non esiste ancora) neppure.Trattavasi invece di vera e propria assemblea costituente.Non avrei votato neppure per la Bindi che ha tentato di cambiare se stessa durante la campagna elettorale, addirittura con acconciature a dir poco ardite.Non avrei votato Gawronski perchè davvero non ho capito che ruolo avesse, nè in verità davvero chi fosse.Non avrei potuto votare nemmeno Pannella , nè Di Pietro perchè la loro candidatura era stata ricusata.L'unico fuori dal lobbismo di regime era proprio il Dott. (in Storia) Adinolfi, giornalista,opinionista, conduttore ed ex segretario nazionale dei giovani popolari .Per me la sua vittoria è stata quella di avere raccolto le firme, le liste.Avere gareggiato.Certo, il risultato è a dir poco deludente (0,1% ) che poi è lo stesso 0,1% preso dal suo partito Democrazia Diretta alle elezioni del 13.05.2001.Attento Adinolfi che andando così avanti lo usucapisce lo 0,1%.Bando agli scherzi Adinolfi ha dichiarato che :"Non posso contare sui denari del finanziamento pubblico alla politica, né sul potere derivante da posizioni di rilievo. Mi metto nudo davanti al carroarmato, perché l'ho già visto fare ai miei coetanei che combattevano per la democrazia in un paese che democrazia non ne ha". La prima parte è assolutamente vera ed è per questo che si è parteggiato ex post per lui.Sul mettersi nudo innanzi al carroarmato, per fortuna che non può esprimersi Luca Barbareschi.Ricordiamo come - in modo assai poco raffinato - su la 7 qualche mese fa abbia attaccato in modo a dir poco bieco l'Adinolfi sulla sua stazza non proprio esile.I punti del suo (ex) programma che ci garbavano parecchio erano tutti quelli rivolti agli "zero vincoli all'accesso alla rete, alla scaricabilità di contenuti in peer to peer per l'utilizzo personale, alla diffusione della banda larga anche attraverso il WiMax, alla libertà del web", "zero vincoli all'ingresso nelle libere professioni, che devono essere libere appunto, dopo l'ottenimento dei titoli di studio per esercitarle" e tutte quelle altre misure laiche e progressiste in campo etico che lo mostrano come cattolico maturo.Ce ne fossero di cattolici così aperti di mente.Certo, poi ovviamente il programma era onusto di demagogia allo stato puro del tipo :"Zero mafia, zero camorra, zero 'ndrangheta" .Ma perchè c'è chi mette nel programma "Incrementiamo la mafia, la camorra,la 'ndrangheta e se possibile rinforziamo la Sacra Corona unita? Che abbia dato fastidio ai soliti benpensanti l'ho dedotto da un battibbecco su "Magazine" del Corriere della Sera con tale Grasso Aldo che l'ha apostrofato quasi come un neodemagogo, come uno che vuole apparire.Certo, può essere.Ma a lei Sig. Grasso se non piace la notorietà che Le concede il Corsera, vada a fare un lavoro anonimo e magari faticoso.Perchè a parlare di Simona Ventura o dell'ultima trasmissione TV son bravi tutti.Lei quindi non ci parli delle famigerate persone con le 1.000 euro al mese, perchè Lei sicuramente guadagna assai di più e senza probabilmente che il suo viso sia madido di una goccia di sudore, che sia una. Continui per la Sua strada Adinolfi.Però la prossima volta cerchi di sganciarsi dallo o,1%.Se possibile.

Domenech con la sua nuova "uscita" ieri contro gli Italiani dimostra di essere un intelligente stratega.Contrattacchiamo con il "catenaccio"!


Inutile ricordarvi l'ultima uscita di ieri del c.t. francese Raymond Domenech."Andremo a Kiev per vincere, non siamo mica come gli italiani. Se avessi dei soldi da puntare scommetterei su un pareggio in Scozia il 17 novembre".In primo luogo si metta l'anima in pace il Sig. Domenech perchè il danaro per fargli una colletta non ce l'abbiamo.Nè crediamo ne abbia bisogno.In secondo luogo è vero che i francesi non sono come noi.In effetti loro portano sul petto un gallo ed una stella;noi ne abbiamo 4 di stelle e non sappiamo più dove metterle.Comunque ci rallegriamo che Domenech non sia italiano.A tutti ,l'ex bagarino Domenech (vedasi http://www.repubblica.it/2006/07/speciale/mondiali/servizi/domenech-francia/domenech-francia/domenech-francia.htmlha sempre dato l'inpressione di essere uno sprovveduto.Invece attenzione, è più furbo di quel che si pensi.Lui vuole istigare gli azzurri a cercare la vittoria in Scozia, ben sapendo che se noi si cerca il pareggio è ben difficile segnarci.Se noi si vince in Scozia, anche perdendo in Ucraina, la Francia è qualificata.Anzi adesso sono più convinto di due mesi fa che la Francia abbia perso in casa con gli scozzesi quasi volutamente perchè si era fatta i conti che la Scozia avrebbe vinto mercoledì scorso e noi non saremmo riusciti a vincere in casa loro.Così non è andata ed anche questa volta il proverbiale Stellone che ha seguito nella loro storia gli italiani in ogni guerra, in ogni circostanza negativa, non è mancato all'appello.Per i francesi paradossalmente conta di più vedere quasi l'Italia fuori che qualificarsi loro stessi.Per cui è ben più intelligente di quel che si pensi, Domenech. Non prendiamolo per provocatore o peggio per sprovveduto;se ci faremo prendere dall'odio e quindi dalla rivalsa verso questo signore ed i francesi, e quindi cercheremo di vincere in Scozia, faremo il suo gioco.Rischieremo di perderla quella partita.Si deve andare in Scozia senza buttarci scriteriatamente in attacco:il "catenaccio" ci ha dato tante soddisfazioni.Non lo mandiamo adesso in soffitta.Altrimenti i polli, questa volta, saremo noi.

giovedì 18 ottobre 2007

Veltroni, uno smemorato furbacchione "luogo-comunista"


La data è l' 8 gennaio 2006: durante un'intervista su Raitre a "Che tempo che fa" di Fabio Fazio Veltroni Walter di Roma spiazza tutti: «Se sarò nuovamente sindaco di Roma nei prossimi cinque anni, considero che avrò concluso la mia esperienza politica. Non bisogna fare la politica a vita. Bisogna continuare a fare ciò in cui si crede facendo tante altre cose. Quando lo dico tutti mi guardano come pensando, questo vuole fare il furbacchione. Dite così ma non è vero. Ne parleremo tra cinque anni. E si vedrà se sarà vero o no». Ne sono bastati meno. Mi spiace per chi allora ha preso il fazzoletto per commuoversi o chi invece per piangere dalla gioia.Ebbene:a meno che il neonato partito democratico non sia una nuova organizzazione umanitaria (a perdere) per l' Africa (mi sono informato proprio domenica e non lo sembra esserlo ), Veltroni non ha lasciato, ma ha raddoppiato.Che poi voglia aiutare gli africani (ed anche gli altri immigrati) con il suo nuovo partito questo è discorso diverso.Veltroni non ha lasciato la politica, ma l'ha raddoppiata.Non ci credete? Ebbene guardate qui it.youtube.com/watch?v=NKxNQKCRGhY .In quel caso Veltroni era sorretto psicologicamente nel suo strappalacrime "outing" da Fazio Fabio.Forse Fazio l'aveva invitato anche per assistere di presenza all'ennesimo miracolo buonista di Veltroni.Eh sì, perchè di Veltroni si è detto tutto il bene possibile tranne che abbia camminato sulle acque e che abbia moltiplicato pani e pesci.Ma statene certi è questione di tempo.In confronto Gesù Cristo appare come un dilettante.L'aiuto a Roma agli africani sembra l'abbia dato sgomberando circa 200 di loro dal "Residence Roma";successivamente sembravano essere stati gli abusivi africani di Porta Portese ad "usufruire" dell'attenzione del primo cittadino. Si perchè Veltroni è noto per il suo buonismo e per le sue proverbiali opere buone a destra ed a manca (più a manca in verità).Che poi lasci dietro di sè la distruzione ed il fallimento, quello non importa.L'importante è che si vada avanti con i più commuoventi luogo-comunismi di ogni risma e colore, all'appoggio ad una parte ed incredibilmente anche alla sua controparte.Solo i Presidenti della Repubblica italiana ed i Papi riescono a superarlo con le loro ovvietà del tipo :"Che la Giustizia sia giusta", "Che le parti politiche si confrontino per il bene del Paese".Ma perchè c'è qualcuno che aspira alla Giustizia ingiusta ed allo scontro politico per il male della Nazione? Quando lascia l'Unità nel 1996 (dopo averne assunto la direzione nel 1992), il quotidiano affonda già nei debiti anche a causa sua che per fare il buonista apre la borsa per dispensare a tutti aumenti di stipendi (praticanti giornalisti, giornalisti,caporedattori ect);quando va via sembra quasi che il giornale lo rimpianga.In effetti prima di calciaincularlo ci sarebbe stato bisogno di pagare i debiti pregressi prodotti anche da una gestione del giornale scellerata sotto il profilo economico.La sua gestione al Ministero della Cultura dal 1996 non è da meno in quanto a costi.Finanziamenti a pioggia anche per films che neanche un Veltroni andrebbe a guardare.Parliamo di film, al cui confronto la corazzata Kotiomkin è un'autentico orgasmo visivo.Quando lascia la segreteria dei DS nel 2001 (era subentrato ad un grande Segretario Nazionale come Massimo D'Alema), la lascia dopo una clamorosa sconfitta elettorale e con la percentuale più bassa della sua storia.Quando era piccino, è stato lui stesso a raccontarlo, rifiutò di baciare una bimba perchè riteneva il tutto poco igienico.Ma invece avere il voto di qualcuno dei centri sociali che occupano abusivamente a Roma lo ritiene igienico? Bando agli scherzi, lui non è mai stato comunista.Lo dice lui.E c'è da credergli perchè i decenni passati in quel partito forse erano dovuti al fatto che pensava che "Botteghe Oscure" fosse l'Università "la Sapienza".Sì, perchè di fare l'università non ne volle sapere e qualche anno prima fu anche bocciato una volta al liceo; dovette quindi trasferirsi armi e bagagli in un istituto per il cinema o qualcosa di simile.Adesso è in voga lo speciale concorso indetto per chi riesce a dire la frase (per la cronaca Venditti Antonello e Ferilli Sabrina sono in testa) più mielosa per Veltroni vincitore delle votazioni del PD.Sì, vincitore non c'è dubbio, ma dopo che però sia la Finocchiaro sia Bersani ( due politici che io stimo moltissimo assieme al miglior politico italiano, Massimo D'alema) sono stati "portati" dagli stessi vertici dei DS a non intralciare la salita al Regno cattocomunista di Veltroni Walter.Non partecipiamo all'alone di quasi santità che circonda Veltroni Walter.Non sopportiamo quel suo buonismo e quelle sue promesse, che come dimostrato, cadono nel nulla.Non abbiamo mai conosciuto un capo dei sindacati che poi sia tornato a lavorare.Non abbiamo ancora visto Veltroni (nè mai lo vedremo) andare a fare il crocerossino in Africa.Anche se c'è da dire che quando fu in Africa, il consumo di fazzolettini aumentò a dismisura.I suoi fazzoletti per asciugarsi le lacrime alla vista dei bimbi africani malati.Forse ora abbiamo capito perchè ha cambiato idea.E' sicuro che andrà lì da Segretario del PD e toccandogli dolcemente il capo li guarirà.Quante se ne inventa il nostro furbacchione.

La vittoria della Georgia sulla Scozia non mi convince perchè...



.........ieri i georgiani sembravano stessero giocando la partita della vita.Correvano come pazzi, inseguivano ogni pallone come se fosse in gioco la LORO qualificazione e non la nostra.Anche l'esultanza ai gol, nonchè alla fine della partita, mi è sembrata eccessiva se l'unico motivo apparente è avere superato la Lituania in classifica.Ed allora mi sono chiesto:quali sono i motivi di questa affannosa ricerca della "partita della vita" (trovata peraltro)?Forse sapevano che il calcio italiano li guardava e quindi probabilmente tutti (in primis l'attaccante dell'Empoli Mchedlidze che ha segnato il primo gol) si volevano mettere in mostra?Può essere. Forse hanno gradito gli applausi del pubblico di Genova al loro inno sabato? Può darsi. Forse c'è una particolare avversione per gli scozzesi? Non mi risulta.Fossero stati i russi, avrei capito, ma con gli scozzesi non vi era alcun astio particolare.Ed allora propongo due ipotesi scorrette e cui non credo particolarmente.Prendetele solo come due "boutade".Che la UEFA li abbia incitati a giocar bene perchè vogliono l'Italia agli Europei.....Oppure,oppure... che dall'Italia sia stato promesso "qualcosa"....in caso di vittoria.Ma queste due sono dietrologie (in)degne solo di un blog scorretto come questo.Ora non perdiamo in Scozia.Lì nessuno ci può aiutare.Nemmeno i georgiani.

mercoledì 17 ottobre 2007

Chi c'è dietro dementemastella.blogspot.com?




Da qualche settimana in rete è stato lanciato il blog dementemastella.blogspot.com che - manco a dirlo - si connota per una quasi persecuzione mediatica nei confronti del Ministro Mastella.I creatori del blog - a mio parere in modo assai poco raffinato ed invero forse al limite della querela - sembrano avere ideato l' "Unione" spaziale tra c ed l (le iniziali di Clemente) il cui risultato visibile è "d".Per carità di Patria preferiamo evitare di ribadire l'effetto semantico di " clemente" dopo la sostituzione della d alla c ed alla l. I creatori (o il creatore del blog) partono da un presupposto non necessariamente errato.Ovvero il Ministro sembrava censurare i commenti insultanti nei suoi confronti sul proprio blog http://clementemastella.blogspot.com/ . Per mia forma mentis io non sono aduso censurare alcunchè su questo blog, tuttavia mi rendo conto come forse per il Ministro Mastella fosse davvero difficile dare spazio ad alcuni commentatori che prevedibilmente utilizzavano il suo blog come esclusivo sfogo personale.Ergo, il presupposto del nuovo blog ,ovvero quello di op-porre delle critiche al Ministro da un "contro-blog" non era necessariamente malvagio.Il problema è che da una parte sappiamo chi è il Ministro Mastella , dall'altra non sappiamo chi ha creato il blog contro Mastella.Perchè è strana tanta acredine contro una sola persona (il Ministro).Qualcuno pensa che trattasi di cittadini catanzaresi (o calabresi in genere) adirati con Mastella perchè questi ha spostato da Catanzaro a Benevento la scuola di Magistratura.In effetti tra i siti linkati al blog ci sarebbe http://www.perlacalabria.it/ . Qualcun altro azzarda che trattasi di votanti del cdx e comunque contro l'attuale Governo ed in effetti c'è un sito linkato che nel nome "movimento giovani italiani", nel simbolo (una sorta di "Y" ovvero l'opposto del simbolo della pace),non sembra proprio di tendenze -diciamo- progressiste.Non sapremo forse mai il motivo di questo astio verso il Ministro.Non intendiamo soffermarci oltremodo sui contenuti del blog , prevedibilmente quasi monotematici contro Mastella, ma su qualche punto che a noi sembra privo di qualunque fondatezza.Esempio;a questo link http://dementemastella.blogspot.com/2007/10/una-persona-coerente.html si legge che Mastella avrebbe dichiarato quanto di seguito :"«Sono iscritto a una loggia massonica con il numero di tessera 52947. Una loggia che mi ha insegnato a essere sereno come sono, a rispettare gli altri».Il problema è che il Ministro Mastella ha fatto capire ,subito dopo, che era tutto uno scherzo , in quanto egli ha dichiarato che le tessere non esistono (nella Massoneria) e che quella è solo la Sua data di nascita.Come mai questo è stato sottaciuto su quel blog? Va bene la critica, anche serrata e magari poco raffinata, ma almeno informarsi, no? So bene che forse sarò tacciato di essere il Ministro medesimo o forse anche qualche Suo amico o portaborse.E' normale per chi crede che Mastella sia responsabile forse anche del buco dell'ozono.

martedì 16 ottobre 2007

Elogio dei bambacioni, della denatalità e delle politiche contro la famiglia



Tommaso Padoa Schioppa (in gergo giornalistico TPD) qualche giorno fa ha dichiarato che l'intento del Governo è di fare uscire di casa i bambacioni.E perchè mai? I bambacioni sono la salvezza ed il futuro della Nazione.Non mi accodo al coro pressocchè unanime di demopopulisti dell'ultim'ora (ma anche di quelle precedenti in verità).Il bambacione è un ragazzo (o uomo) che preferisce stare con i suoi genitori piuttosto che prender casa da solo e/o sposarsi.Ma lode a te, bambacione.Sei l'unica possibilità per lo sviluppo della Nazione.Ora vi spiego perchè. Uno dei problemi maggiori è la ricerca di case disponibili? Ebbene, più sono i bambacioni, meno problemi di questo tipo vi saranno.Più bambacioni escono di casa per prender casa, meno saranno le abitazioni disponibili.I bambacioni sono necessarì per evitare che il problema casa esploda in maniera irrimediabile.Tutto ciò che poi va nella direzione delle politiche contro la famiglia mi trova concorde.Infatti un' altra piaga sociale è la sovrappopolazione del globo.Si dirà :"Ma quello è un problema dei Paesi del Terzo Mondo".Eh no.E' un problema anche europeo, ma soprattutto italiano.Ragionamoci.Più persone si sposano,più famiglie si formano, meno case saranno disponibili, più aumenterà la popolazione italiana che è sin troppo numerosa.60 milioni di abitanti su un territorio così ristretto per contenerle come quello italiano producono effetti nefasti in vari altri campi.Oltre alla difficoltà a trovare casa e quindi all'aumento degli affitti, si incrementano le controversie condominiali.Più aumenta la popolazione infatti, più aumentano i nuclei familiari, più aumentano i condomini ed all'interno di questi le famiglie che vi abitano.Maggiori sono i contrasti condominiali,le cause giudiziarie.In Italia la stragande parte di contenzioso processuale è dovuto a liti condominiali.Nei Paesi del Nord e del Centro Europa tutto ciò non avviene perchè il territorio è anche fin troppo sterminato per la popolazione che vi insiste.60 milioni sono troppi per il territorio italiano.Dovremmo arrivare massimo a 40 milioni.Non di più.Per questo ci vuole una sana politica contro la famiglia.Porre in essere tutti i disincentivi possibili perchè i ragazzi rimangano a casa con i genitori o al massimo vadano a convivere senza fare fare più di un figlio.Con il tempo potremo raggiungere l'obiettivo dei 40 milioni di italiani (ovviamente occorrerà anche una sana politica contro gli immigrati altrimenti tutto ciò che verrà fatto sarà inutile).Si dirà:"Ma se non si fanno molti figli come pagheremo le pensioni?".Ebbene basterà abolirle, e dare ad ogni lavoratore lo stipendio privo di decurtazione mensile (che poi dovrebbe andare a pagare la prossima pensione).Qualche volta lo stipendio nella totalità delle sue voci (escluse quindi le decurtazioni per la pensione) arriva quasi al doppio di quello attuale.Il problema delle future pensioni non ci sarà più. Anche questo problema è risolto.E non solo questo.Pensate con una minore popolazione come si potrebbe abbattere la disoccupazione, come si troverebbe parcheggio facilmente, come diminuirebbero i prezzi per la diminuzione della popolazione e quindi della domanda.Gli unici che si oppongono ad una sana politica contro la famiglia sono le gerarchie vaticane.Guarda caso proprio coloro i quali per obbligo non possono farsi una famiglia.Fossero tutti come loro.

lunedì 15 ottobre 2007

Nel delitto di Erba mi convince meno l'avvocato che i reoconfessi Olindo e Rosa


Ricordate le confessioni di Olindo e Rosa sul delitto di Erba? Ebbene, tutto da rifare.Adesso ritrattano le loro stesse confessioni.Forse ci vogliono quasi fare pensare che , come nel libro Cuore di De Amicis, si siano immolati per nascondere i veri colpevoli? Oppure che lo stermino di quasi un' intera famiglia sia in realtà un suidicio collettivo? Cosa è accaduto in questo periodo tra l'assassionio e la ritrattazione? Ebbene, i due coniugi reoconfessi hanno cambiato difesa legale.Si dirà:"Bene fa il difensore a tentare il tutto per tutto:il diritto di difesa è costituzionalmente garantito".Certo. Indubitabile.Però...però....ho un cattivo pensiero degno di una persona politicamente scorretta come me.Permettetemi di entrare nei possibili pensieri del difensore chiamato a difendere i due.Ovviamente le mie sono illazioni prive di qualunque dato certo.Ma non è certo vietato proporre una propria personale opzione.E se il nuovo avvocato avesse pensato più o meno questo?

"Bene questo incarico che mi è stato affidato mi darà grande risalto sulla stampa.Si però...però....i due si sono dichiarati responsabili.Così il processo desterà poco interesse nei media.Chi si interesserà ad una vicenda già chiusa? La curiosità nasce quando non si sa il colpevole.Ed io perdo un'occasione simile? Quando mai si ripresenterà? Dobbiamo cambiare registro.Dobbiamo far interessare la stampa.Sì,sì è l'unica possibilità per avere lo spazio di Taormina (Cogne) e degli altri difensori dei grandi processi...."

Mi scuso per i miei pensieri cattivi, però diceva Andreotti :"A pensar male si fa peccato, ma qualche volta ci si indovina"

Grazie al corteo di AN voluto da Fini, oltre 3 milioni di persone votano per il Partito Democratico


Ci eravamo lasciati parlando di Gianfranco Fini e delle sue strategie politiche assolutamente fallimentari.Il weekend appena trascorso ci ha consegnato l'ennesimo errore (meglio orrore) politico di Fini e della sua ciurma aennina.Solo in una mente im-politica come quella di Fini e del suo partito si poteva pensare ad una manifestazione da svolgersi il giorno prima delle votazioni per il Partito Democratico.Ciò cosa ha comportato?

1) che la eco mediatica della manifestazione destrorsa ha tenuto sui media per neppure una giornata, subito dopo surclassata mediaticamente dal trionfo di Veltroni e dei suoi nuovi 3 milioni "compagni" di ventura.Ma non era meglio svolgere la manifestazione dopo o comunque lontano da queste votazioni, in modo da mantenere alta la considerazione mediatica della propria manifestazione almeno per qualche settimana? Cosa sono adesso anche 500.000 manifestanti a fronte dei votanti del PD che sono più del sestuplo? Che genio Fini.

2) Ma come si fa ad organizzare la manifestazione al grido di "Prodi sta cadendo, prepariamoci a tornare al Governo"? Fini lo conosce o no l'orgoglio della sinistra e l'odio per lui e per Berlusconi?Pensate ad un elettore di sinistra che sente il giorno prima questi proclami.La prima cosa cui pensa appena alzato al mattino è di andare a votare per il PD e quindi per sostenere il Governo.Che faina Fini.

Mi attendo che Veltroni vada a ringraziare Fini di persona.Senza di lui probabilmente oggi sarebbe meno salda la sua posizione alla guida del Partito Democratico.

sabato 13 ottobre 2007

Una (cinica) nullità politica di nome Fini Gianfranco a capo di 400mila persone in corteo


Un corteo di AN che potremmo chiamare coerentemente "lungheo" in quanto caratterizzato dalla presenza davvero consistente di quasi mezzo milione di persone, ci permette di tornare su di un politico di nome Fini Gianfranco di Bologna.Non è raro sentir parlare da circa tre lustri di Fini come di una "faina della politica", di uno che "studia per scalzare Berlusconi e per fare il premier".Sappiamo che Fini da ormai quindici anni aborrisce l'uso del termine "razza";conveniamo con lui specie se questo termine viene utilizzato per definirlo "politico di razza".Fini ricorda quei calciatori che sol perchè da giovanissimi avevano dato grandi speranze, sono definiti a vita "fuoriclasse".Sono infatti trascorsi quasi 15 anni da quando il vecchio MSI è stato trasformato da Fini in Alleanza Nazionale.Ebbene, da allora non c'è stato alcun osservatore della politica che non lo abbia identificato come il futuro della politica italiana.Si dà il fatto che Fini Gianfranco sia nato a Bologna il 3 gennaio 1952 ovvero circa 55 anni fa.Se compariamo la situazione politica di Fini di oggi a quella di 15 anni fa noteremo che nulla è cambiato se non il fatto che siano trascorsi tanti anni senza il Presidente di Alleanza Nazionale si sia affrancato da Berlusconi o comunque abbia avuto finalmente un ruolo di primo piano.E dire che Fini c'è l'ha messa tutta per fare carriera:si pensi ai viaggi in Israele, ai proponimenti pro immigrati di qualche anno fa, fino ad arrivare agli "strappi" sull'etica cattolica (vedi referendum sulla procrazione assistita).Si dirà:"ma è stato VicePresidente del Consiglio e Ministro degli Esteri".Ebbene il ruolo di VicePresidente (come quasi tutti i Vice) del Consiglio vale quanto l'1 nella moltiplicazione e lo 0 nell'addizione.E' stato Ministro degli Esteri, certo.Ma secondo questo ragionamento dovremmo considerare "il futuro della politica italiana" tutti i Ministri degli Esteri? Mi sembra davvero un pò troppo.Diciamocelo chiaramente: Fini è stato sempre stato messo in penombra non solo da Berlusconi, ma persino da un Bossi qualunque.E questo sarebbe il "politico di razza"? In realtà Fini Gianfranco è dotato non solo di un' infima fantasia politica, ma è anche (come tutti i politici di destra) carente della minima capacità strategico-politica.Un pò come si diceva nelle pagelle a scuola: "fa il proprio onesto compitino ma nulla di più".Si pensi che Fini era arrivato solo quinto tra i candidati alla carica di segretario nazionale dei giovani fascisti del Fronte della Gioventù:fu allora Almirante ad utilizzare una possibilità (poco democratica) concessagli dallo statuto per nominare "de facto" Fini quale segretario nazionale ,ancorchè lo stesso, ripetiamo, fosse stato spravanzato da 5 altri "camerati"nei voti della base. Si dirà:"ma è stato suo merito il passaggio dei fascisti del MSI all'interno dell'arco costituzionale".Vero.Ma secondo voi questo è indice di strategia politica? Per me era solo un passaggio obbligato per chi, come Fini Gianfranco, non ha mai negato di volere fare carriera politica.Tutti i successivi passaggi politici di continuo affrancamento dal passato fascista sono stati naturalmente funzionali a questo arrivismo politico (altro che strategia politica illuminante!).Si potrebbe obiettare che Fini è sempre riuscito a contenere la perdita di voti alla sua destra.Non la catalogherei davvero come una grande impresa se solo intra-vediamo quali autentiche nullità politico-elettorali (ancora più di Fini) abbia sempre vantato l'estrema destra.Ciò che però è poco noto di Fini è il suo cinismo (comunque infruttuoso ,visti i risultati).Vi ricordo tre nomi:Di Sotto Daniela,Sottile Salvatore,Storace Francesco.Cosa li unisce? Non solo la comune militanza in AN, ma anche l'essere stati oggetti del "postumo cinismo" di Fini.Sì, postumo perchè Fini ha il solo pregio del sapere pazientare.Quando la presenza di qualcuno in AN gli può fare danno, specie per sopravvenute cause giudiziarie personali, Fini è aduso dapprima fingere di difendere il "camerata" e poi liquidarlo in tutti i modi a distanza di tempo.Ricordate la storia delle intercettazioni telefoniche nelle quali la ex moglie di Fini sembrava coinvolta in affari poco chiari nella Capitale? Ebbene, dopo due anni, Fini ha approfittato per dividersi dalla Di Sotto, cercando in tutti i modi di convincerci che la vicenda giudiziaria della ex moglie non aveva influito sulla sua decisione.Ricordate la vicenda di Salvatore Sottile, "reo" di avere utilizzato la propria stanza della "Farnesina" per effussioni particolari con la calabrovelina Elisabetta Gregoraci? Stessa difesa d'ufficio, stessa successiva decisione di sollevarlo dall'incarico di proprio portavoce.Ricordate la vicenda di Francesco Storace implicato nel LazioGate sulle intromissioni informatiche ai danni della lista di Alessandra Mussolini alle ultime regionali? Anche qui Fini si era subito peritato nel difendere Storace, per poi espellerlo di fatto dal massimo organo esecutivo di AN, isolarlo al'interno del partito fino ad obbligare lo stesso Storace alle dimissioni.Lo stesso Storace ha spiegato che Fini era arrivato persino a non rispondere più alle sue telefonate.Ma a cosa è servito tutto questo cinismo, privo di qualunque strategia politica? A rimanere sempre il maggiordomo politico di Berlusconi, a dover finire con il ricandidarsi nuovamente a sindaco di Roma dato che la candidatura a premier di centrodestra sarà ricoperta dal Cavaliere ancora per chissà quanto tempo.Allora l' unica possibilità rimastagli era riconquistare un minimo di visibilità,senza essere il solito vice inutile, ricandidandosi al Campidoglio: esattamente come nel 1993 quando si cominciava a parlare di lui come del "Premier del 2000".Un ritorno alle orgini (in)degno di una nullità politica,inutilmente cinica.


mercoledì 10 ottobre 2007

E per Floris è arrivata la seconda umiliazione dal csx in diretta TV


Qualche settimana fa ha fatto scalpore come a Ballarò l'On. Diliberto dei Comunisti Italiani (PDCI) abbia zittito in diretta TV con "comunista maestria" un Floris Giovanni ,diciamo, stranamente fin troppo "disinvolto" con il centrosinistra.Il Floris si era appena peritato nel fare una battuta (sicuramente "deambulante" anche negli ambienti del vecchio PCI) a Diliberto:"Onorevole è vero che nel vecchio PCI il Segretario Nazionale era il migliore e che invece come Vice si sceglieva sempre il più stupido?".Risposta terribilmente sintetica, dura ed efficace accompagnata da uno sguardo fulminante: "Non mi sembra che sia il caso di scherzare su queste cose".Punto.Floris Giovanni ha balbettato qualcosa come "mi scusi" o similarmente remissivo.Quando ancora Floris Giovanni, forse si era ripreso dal rimprovero, ecco la ripetizione con altro soggetto del csx .Ieri ,sempre in diretta TV a Ballarò,Francesco Rutelli ha bacchettato Floris sul fatto che la trasmissione non aveva neppure spiegato i benefici della finanziaria a favore dei cittadini:ebbene a codesto rimprovero Floris ha dapprima farfugliato qualcosa di assai simile ad una prostrazione psicologica, ha quindi tentato di dare lo spazio allo stesso Rutelli per fargli fare il proprio comizio in tema ed è successivamente andato così in confusione di dare quasi sempre la parola agli esponenti del csx.E' intervenuto quindi Renato Brunetta di Forza Italia ( che non brilla certo per simpatia e per galanteria avendo sempre in diretta sputtanato Rutelli come un "mancato architteto") sottolineando: "Floris a me sembra che lei abbia timore del centrosinistra...".Sicuramente Floris non è capacissimo di fare TV di parte, anche se ci prova con tutte le sue forze.Non mi sembra neppure un tipico esponente di csx per come si atteggia ,si muove, per la sua storia.Se non sbaglio ha studiato alla LUISS (che è per inciso l'università privata di Confindustria e quindi non certo del "popolo").Ha seguito una grande scuola di giornalismo (forse la migliore in Italia) di Perugia.Insomma davvero distante dal giornalista tipico di csx che si è sviluppato tra le veline e le redazioni brulicanti di praticanti giornalisti.Mi chiedo ancora come si possa conferire ad un soggetto "non partorito" dal sistema mediatico di sinistra, la conduzione di una trasmissione così importante.Vorrei chiedere a Diliberto se forse questa nefasta scelta è stata fatta da qualche Vice della sinistra......

martedì 9 ottobre 2007

E i difensori di De Magistris-Lombardi si soffermano persino sui difetti procedurali e di forma .......


La decisione del CSM , relativamente ai procedimenti disciplinari avverso i Dott.i De Magistris e Lombardi, è stata rinviata a dicembre.Dagli organi di stampa, tuttavia, sappiamo che i difensori degli incolpati avrebbero richiesto che non si possa decidere sulle nuove contestazioni sull'operato dei due magistrati presentate da Mastella venerdì scorso.Trattasi di ipotetici casi di "comportamenti scorretti" nei confronti dei superiori e dei colleghi;di un ipotetico"disinvolto rapporto con la stampa" specialmente per quanto riguarda l'avviso a Prodi;di un' ipotetica tardiva iscrizione nel registro degli indagati del Sen.Pittelli di Forza Italia e di un generale della GDF.Ebbene:é proprio opportuno impedire, sebbene a mezzo dei sacrosanti diritti di difesa, il giudizio su alcuni ipotetici comportamenti dei due Giudici? E' utile schermarsi dietro formalismi avvocateschi quando si ha la possibilità di dimostrare nel merito l'ipotetica innocenza? Lasciamo giudicare il CSM senza opporre biechi formalismi.Leggo che sarebbero state prese oltre 90.000 firme a sostegno dei due Giudici:però....ancora il deposito delle firme non è avvenuto.Avverrà,secondo coloro i quali hanno dato il via all'iniziativa, il giorno della decisione.E perchè mai? Vediamole queste firme.90.000 firme,no? Ieri era previsto un sit in di protesta del comitato spontaneo "De Magistris".Benissimo.Beati questi signori ,supporters dei due Giudici, che evidentemente partono dalla Calabria per un sano Principio, perdendo presumibilmente anche un giorno di lavoro e danaro.Però le 90.000 firme le vorremmo vedere.E comunque gli italiani sono 60 milioni per cui 59.910.000 italiani non avrebbero condiviso la loro iniziativa. Qualcuno dice che De Magistris sia di centrodestra e che quindi stia preparando una discesa in campo politica (magari come deputato).Io non ci credo.Quello che invece non è da escludere in alcun modo è che i supporters dei due Giudici siano di centrodestra e quindi stiano tentando di strumentalizzare questa vicenda per far cadere il Governo.Dove erano questi "Signori della Piazza" quando Castelli inviava ispezioni in innumerevoli procure italiane? Cosa c'entravano ,durante "Anno Zero" gli striscioni contro la decisione di Mastella (beneventano) di spostare la sede del Sud della Scuola di Magistratura da Catanzaro a Benevento.Era quello il motivo dell'astio per Mastella allora? Dove erano questi "Signori della Piazza" quando Castelli portava la sede del Sud a Catanzaro forse proprio in ragione del fatto che ci fossero due sottosegretari alla Giustizia Calabresi?Quella non è cosa di cui indignarsi?