lunedì 18 agosto 2008

Solidarietà ai calciatori contro le fiorettiste invidiose che si lamentano per il biglietto aereo "economy"


Leggiamo che al momento dell'imbarco per rientrare in Italia le fiorettiste azzurre scoprono che i colleghi calciatori hanno il biglietto di prima classe e se ne lamentano. Ma perchè le sconosciute Vezzali (è giusto scritto così il cognome?! ) & company non si pagano il biglietto con i propri soldi? I calciatori li pagano le società mentre questi sports inutili sono sostenuti con i danari nostri delle tasse. I fiorettisti diventino i numero 1 nel calcio (tra milioni di praticanti) e poi potranno aprire bocca! Meglio un quarto di finale nel calcio, che una medaglia negli sport "falliti".
Ecco la notizia:
Al momento dell'imbarco per rientrare in Italia, la Vezzali con Margherita Granbassi, Giovanna Trillini e Ilaria Salvatori, reduci dalla medaglia di bronzo nel torneo a squadre, si avvicina al gate con i biglietti di classe economica, per scoprire che sullo stesso volo viaggia la nazionale di calcio eliminata malamente dal Belgio nei quarti di finale.
Con disappunto, le fiorettiste scoprono che gli azzurrini di Casiraghi avrebbero goduto di posti in classe business, mentre loro quattro si sarebbero arrangiate in spazi molto meno confortevoli nel lungo viaggio dalla Cina a Roma.

"Ma come, noi abbiamo vinto un oro e due bronzi e ci trattano così, mentre loro che non hanno vinto niente se ne staranno in business?" uno dei commenti più pacati.

Il Coni precisa che non ci sono trattamenti diversi: "Noi garantiamo il volo in classe economica per tutti gli atleti, poi le rispettive federazioni possono integrare il costo del biglietto per passare in business."

6 commenti:

iknight ha detto...

Sei un deficiente.
Saluti.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

sei un fiorettista?
saluti :-)

LoreA.S.Roma ha detto...

Ma che vuol dire?Io gioco a calcio e sono il suo prima amanta,ma non sopporto questo tuo razzismo x gli altri sport.Ma chi ti dice che sono inutili?Chi ti dice invece che il calcio è inutile?
Mettendo da parte la storia della detassazione dei premi con cui non sono d'accordo,cosa hai contro il fioretto o la scherma?Quelli anzi caro il mio snob sono sport veri,in quanto restano un vero hobby,non un lavoro facile e divertente che ti permette una volta finita la carriera di vivere di rendita per tutta la tua vita come il calcio.Non sono un enorme circo mediatico al cui centro più delle partite ci stanno gli interessi e i diritti televisivi.ma per carità,onore a questi sport,e tutti quelli che ce l'hanno per la nostra squadra di calcio super-favorita e super-vergognosa poi alle Olimpiadi non hanno tutti i torti.
Che brutto sentirti dire "sport inutili",fai tanto l'anticonformista ma poi ecco sei il primo che non fa caso che il calcio è il primo sport d'Italia anche grazie all'enorme visibilità che ha,visibilità invece negata a tutti quegli sport che non sono portatori di forti interessi economici,ma che,questo è certo,sicuramente lo sono di valori sportivi ed educativi.
"Solidarietà ai calciatori perchè sono invidiati dalle fiorettiste",ma ti rendi conto!Tu hai scatenato un odio profondo contro le fiorettiste ormai..l'invidia era sbagliata sicuramente come ha spiegato bene il Coni,ma che addirittura gli stra-pagati,stra-viziati e stra-deludenti calciatori meritino solidarietà per questa scemenza è ridicolo!!!

LoreA.S.Roma ha detto...

scusa ma nella fretta ho fatto alcuni errori:
*amante
*chi ti dice che il calcio invece è utile?

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

chi ha detto loro di fare sport?
se non gli va come le trattano, vadano a fare le impiegate alle poste
così non si lamenteranno più e faranno meno "sacrifici"

LoreA.S.Roma ha detto...

Ma ok,che si lamentino è sbagliato e i motivi li ha perfettamente spiegati il Coni,il quale giustamente non ha fatto alcuna differenza di trattamento tra fiorettiste e calciatori,ma che poi non poteva farci niente se la Figc è ricca e può permettersi di pagare questi vantaggi ai calciatori.Ma tu in questo intervento dimostri un vero e proprio "razzismo sportivo" come già ti ho scritto.Tutti gli sport sono validi,se a te la scherma non piace non ce ne importa niente,non è un motivo per considerarla uno sport inutile!!Comunque ti ricordo anche che quello non è il loro mestiere,a differenza dei calciatori,è solo un hobby,una passione,che è la cosa più bella dello sport e che x chi lo ama dovrebbe restare sempre tale,e probabilmente qualche fiorettista l'impiegata alle poste la fa già!Con stipendi e sacrifici,quali che siano,che se proprio vogliamo essere onesti sono certamente un tantino diversi da quelli dei calciatori..