lunedì 12 novembre 2007

Grande Seedorf che si è rifiutato di mettere la fascia nera per il tifoso morto ma già "diffidato" per le trasferte! (ultim'ora:il padre smentisce)


In un mondo come quello del calcio in cui - specie i calciatori - fanno la figura di persone senza sale in zucca cui viene detto sempre e comunque cosa fare, si staglia la figura di Clarence Seedorf, giocatore del Milan nonchè della nazionale olandese.Nella manciata di minuti giocati di Atalanta-Milan l'assenza della fascia nera al braccio di Clarence Seedorf è saltata subito all'occhio. Il centrocampista rossonero ha giustificato così ai microfoni di Sky la sua decisione: «Non sapevo di chi si trattasse. Ho deciso di non associarmi a un fantasma. Anche pensando a situazioni precedenti, come per il fratello di Kaladze quando Federazione e Lega non hanno fatto niente. Non conoscevo la persona e i fatti. Era giusto spostare le partite di 10 minuti ma finchè non c'era chiarezza sulla persona e sugli avvenimenti... Il calcio ha perso ancora una volta. Una via d'uscita c'è se i responsabili del calcio si prendono le loro responsabilità». I calciatori non sono tutti stupidi automi che fanno quel che si dice loro.Perchè Seedorf avrebbe dovuto mettere una fascia per una morte di cui ancora ora non si sanno bene i dettagli?O meglio.Dal Corriere on line http://www.corriere.it/cronache/07_novembre_12/gabriele_dj_sandri.shtml leggiamo che "Qualcuno dice che Gabriele era appena stato diffidato ma che alla trasferta della Lazio non ci voleva rinunciare".Se tutto ciò fosse vero saremmo di fronte ad un soggetto diffidato dal seguire la squadra in trasferta e che ciononostante aveva trasgredito alla legge.Escano adesso i lobbisti del buonismo a difenderlo.
ps:il padre del ragazzo assicura il giorno dopo l'articolo linkato sopra, e sempre sul Corriere della Sera (ma di stamane marted' 13), che il figlio non fosse diffidato.
Per un mio precedente commento politicamente scorretto sulla morte del tifoso qui http://lasteccanelcoro.blogspot.com/2007/11/tragico-incidente-certo-ma-la-colpa.html

38 commenti:

Anonimo ha detto...

se il corriere dice la verità le cose cambiano effettivamente
:-(

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

ora vediamo cosa diranno le gerarchie buoniste

Anonimo ha detto...

Qualcuno chi?
Tale notizia (che non è una notizia ma una voce) è del tutto priva di fonte, non ha alcuna conferma negli ambienti di Polizia che avrebbero diffuso il tutto immediatamente, né trova conferma in altri ambienti. Attendo improbabili conferme su altri articoli o giornali, attendendo fonti più affidabili di un "qualcuno". I giornali bisogna saperli leggere: una buona lezione è "Politics and the English Language" di George Orwell.

tricolore ha detto...

il giovane tifoso è stato ammazzato dal governo comunista di prodi e amato.

Anonimo ha detto...

(E pure se dissento TOTALMENTE da quanto scritto dall'Avvocato del Diavolo non sono disposto ad accettare le provocazioni di un manipolo di imbecilli. Sia chiaro, non giustifico le azioni di nessuno, soprattutto di certi sciacalli ammantati di bandiere che sono incapaci di guardare al di là del proprio naso)

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

il corriere, com'è noto, non vale niente come mezzo di stampa...

Anonimo ha detto...

Non nasconderti dietro le testate, Avvocato... Cerca conferme. Quella è riferita come voce, "qualcuno dice": è diversa da una notizia confermata. Dammi conferme di quella voce e poi parleremo di notizia. Cercale tu le conferme, visto che io proprio non ne ho trovate.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

è il corriere
vai a smentire il corriere, ovvero uno dei quotidiani più importanti d'europa

Anonimo ha detto...

Non devo smentire niente, soprattutto una non-notizia. Se proprio sei convinto che quel "qualcuno dice" sia una notizia, cerca di confermarla.
Un po' di storia del giornalismo insegna che anche le grandi firme fanno errori tragici se non hanno un rigore assoluto: come Judith Miller, tanto per fare un esempio, che è stata capace di sputtanare irreparabilmente la credibilità internazionale del New York Times, ovverosia la testata più credibile del mondo.
L'articolo poi riporta solo una voce. Se vuoi trasformarla in notizia, fallo pure. Ho già detto che sei libero di credere a quello che vuoi, anche a quello che qualche sussurra in un locale ad un giornalista che non ne riporta il nome, né tantomeno verifica l'importanza di quanto riferito. Non è nemmeno pessimo giornalismo, è soltanto il vociferare di un gossip: pare, pare, sembra. E' davvero così difficile da leggere? Io intanto attendo conferme da fonti ufficiali diverse da un "qualcuno".

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

ok allora bisogna seguire ciò che dice anonimo e non il corriere
ok capito il tuo sistema

Anonimo ha detto...

Adesso ho capito: ti sta sulle scatole il fatto che io sia anonimo. Okay, se vuoi, segui quel che dice il Corriere, quel che dice La Repubblica, segui quel che ti pare, ma almeno vedi che ti porti da qualche parte, se proprio vuoi "seguire" qualcuno.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

no non importa
per me un nome o un altro o anonimo non è importante
è che tu sei troppo populista e ti fai prendere dai "lacrimoni"

Anonimo ha detto...

Vedo che scadi sull'attacco personale spesso e volentieri. Ti invito a cercare un solo mio commento (non credo che sia difficile capire quali sono miei, basta un'analisi degli indirizzi IP) che giustifichi l'accusa di essere un frignone. Io intanto attendo conferme alle voci che tu consideri notizie, astenendomi da insulti di natura personale.

Anonimo ha detto...

(Insomma, è così difficile parlare dei fatti anziché di me, visto che non mi conosci?)

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

populista è un modo di essere ,anceh politico.
quale insulto?

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

i fatti sembrano dire che questo ragazzo aveva violato la legge andando in trasferta stop
se fosse stato a casa non gli succedeva niente

Anonimo ha detto...

I fatti, i fatti. Cerca conferme. Se non ne hai, hai una non-notizia. Il populismo non appartiene alle mie considerazioni: non cerco di portare nessuno dalla mia parte, non ho bisogno né voglia di essere seguito, e se così fosse non sarei un anonimo. Ti invito semplicemente a considerare il contesto della frase nell'articolo e a non estrapolarla come se fosse una notizia confermata: non lo è, e il contesto dell'articolo indica chiaramente che si tratta di una voce derivante da ambienti vicini al ragazzo ucciso, nei confronti del quale non sento alcuna vicinanza intellettuale o calcistica. E chi l'abbia detto, non si sa, ma la polizia, in ben due giorni, non ha detto nulla di tutto ciò anche se sarebbe stato utile a costruire un quadro indiziario favorevole al poliziotto. Questi sono i fatti confermabili da una banalissima analisi logica e lessicale, nonché dalla pressoché totale assenza di conferme ufficiali.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

attendiamo
per ora si sa che sarebbe un diffidato
la dinamica della morte lasciamola agli investigatori

Anonimo ha detto...

"Per ora si sa che sarebbe diffidato": scusa, ma mi riporti la fonte? Se è quella di cui sopra, non so che dire. Quando quel "qualcuno dice" avrà i sacri crismi dell'ufficialità ne riparleremo. Se non ce li avrà, sarà quello che sembra e probabilmente è: una voce raccolta e riportata da un giornalista in un articolo che parla dell'ambiente vicino a Gabriele Sandri. Questo è quello che si desume dall'articolo, e nulla più.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

ho usato il condizionale

Anonimo ha detto...

Bene, visto che adesso usi il condizionale, puoi pensare di applicarlo retroattivamente anche all'intero post, a partire dal titolo.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

se leggi nel mio articolo non c'era la sicurezza
ma li leggi gli articoli?

Anonimo ha detto...

Credo che tu con "articolo" intenda il tuo post. Sì, leggo anche i titoli dei post, e lì la virgolettazione non ti salverebbe da un'accusa di diffamazione. Sia chiaro, è una considerazione tecnica, non una minaccia. Almeno nell'evitare il rischio di incorrere in una denuncia il giornalista del Corriere ha dimostrato di essere persona di mestiere. A volte è una semplice questione di sfumature.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

ma figurati
adesso insegniamo i mestieri agli altri
attento che attribuire un reato ad altri è calunnia
quindi dosa bene le parole "diffamazione"

Anonimo ha detto...

No, si tratta proprio di diffamazione. Il titolo è chiaro e l'articolo 595 del codice penale anche, pienamente provato dal titolo originale del tuo post(che puoi modificare quanto ti pare, ma rimarrà per sempre negli archivi di Blogger a scopo cautelativo). Ma se non vuoi ascoltare, fatti tuoi. E con le minacce, in questo caso, dimostri solo chi sei.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

ignorante in legge, nessuno mette in dubbio cosa Tu assumevi con quella parola, ma Ti facevo presente che quando attribuisci ad un altro un reato (es in questo caso diffamazione) tutto ciò integr reato di calunnia (ovvero attribuzione ad un altro di un reato (avere diffamato)
per Tua norma e regola
parla con qualche Tuo amico avvocato e Ti saprà dire

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

ma figurati se cambio il mio post
e perchè mai?
so che Ti dà fastidio (assieme all'articolo del corriere) ma tantè
ciao

Anonimo ha detto...

Vabbe', senti, sembra che tu proprio non abbia voglia di capire. Intanto io evito di imprimere il sigillo della certezza a una voce quasi sicuramente non vera riportata da un giornalista, cosa che tu fai nel titolo del tuo post. E il tuo post non mi da' fastidio per nulla, e nemmeno quello che scrive il Corriere: chiunque può leggere ciò che scrivi, chiunque può leggere ciò che scrivo e farsi un'idea di ciò che è maggiormente credibile: le tue interpretazioni che parlano di 'tifoso morto ma già "diffidato"' e le mie che invece ti chiedono, ancora una volta, di provare quello che dici al di là di una voce anonima raccolta da un giornalista all'interno di un servizio dedicato a quanto dicono i conoscenti di Gabriele Sandri. Ognuno può giudicare e farsi un'idea. Tutto il resto, per me, è assolutamente futile, anche sentirsi dare ragione o torto. Alla faccia di un condizionale che pare un dito dietro al quale nascondersi.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

adesso stai mettendo di mezzo anche il corriere
ti consiglio di lasciare perdere
davvero stai esagerando
vai a dormire
ci sentiamo domani

Anonimo ha detto...

E comunque, rileggendo l'articolo del codice penale sulla calunnia mi sono messo a ridere.

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

ridi come vuoi
un consiglio
non esagerare quando sei in campo legale con le "parole"
tutto qui
buone risate

marco ratti ha detto...

sono di roma e tifoso laziale, vi posso dire con assoluta certezza che il ragazzo morto non è mai stato diffidato. e qui mi fermo!

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

e tu come fai a saperlo scusa?
guarda caso sei amico suo scommetto?

lucaf11 ha detto...

buoni bimbi, state buoni.

Anonimo ha detto...

ciao avvocato,
il blog su "dementemastella" è diventato un covo di xenofobi razzisti ... finalmente hanno gettato la maschera! Hai visto?

AvvocatoDelDiavolo ha detto...

perchè? che è successo?

Anonimo ha detto...

adesso sapremo con gli esami balistici cos'è successo dai
aspettiamo

spadafora live ha detto...

……..CONTINUA…….Questo non e’ calcio, non e’ sport ma violenza allo stato puro, gli esagitati dovrebbero essere perseguiti ad uno ad uno, ed incarcerati con il massimo della pena. Non si può parlare di stato democratico e civile quando si vedono immagini come quelle di domenica, si può parlare solamente di stato allo sbando in cui una massa di IDIOTI, riesce a fermare l’attività della nazione, facendo cose che neppure in Nicaragua sono tollerate. Dov’e la politica,……..CONTINUA

http://spadafora-live.blogspot.com/