giovedì 29 gennaio 2009

"Italia" di Mino Reitano? Una canzone "controcorrente" di un cantante tra i più "tecnicamente" bravi


Ovviamente la canzone "Italia" di Mino Reitano non poteva piacere. Una canzone controcorrente ,"nazionalista", che non parla di disoccupati, di Gesù Cristo o di buonismo pro immigrazione (temi cari ai catto-comunisti). Una canzone fatta per disgustare i critici musicali che non amano i testi "nazionalisti". Reitano mi è piaciuto solo per quella canzone (le altre erano troppo "popolari") ma nessuno può nascondere che fosse una delle voci tecnicamente migliori.Uno che aveva studiato piano, tromba, chitarra etc al conservatorio.... Reitano era uno dei musicisti più preparati. Ma certo chi è abituato a quattro accordi di Guccini ,con voce "parlante", con testi "di massa" monotematici pro- lavoratori, allora penserà che Reitano era scarso.
Musica Italiana Italia( Canta: Mino Reitano )( Autore: U. Balsamo )
Era tanto che volevo
col mio canto dire a te
grazie, è un vecchio pensiero,
grazie al mio paese che
quest'Italia che respira
sempre bella e c'è un perché:
Questa gente le vuol bene,
questa gente è come me.
Poi mi prende l'emozione
per Firenze che sta là,
per Venezia che si muove
e l'eterna Roma è qua.
Italia, Italia,
di terra bella e uguale non ce n'è.
Italia, Italia,
questa canzone io la canto a te.
Un giardino dentro al mare,
contadina come me,
ride e canta è ballerina
forse il sole è nato qui.
Quest'Italia che profuma
di oleandri e di perché.
Anche quando si è un po' stanchi
non ci si arrende per un se.
Italia, Italia,
di terra bella e uguale non ce n'è.
Italia, Italia,
questa canzone io la canto a te.
Italia, Italia,
di terra bella e uguale non ce n'è.
Italia, Italia,
questa canzone io la canto a te.

8 commenti:

Paolo ha detto...

Con tutto il rispetto per un artista simpatico e comunque preparato(come giustamnte sottolineato nel post),la canzone 'Italia' non è proprio memorabile...il tema nazionalistico non ne fa un capolavoro,un pò come 'l'Italiano' di Toto Cotugno (altro esempio di canzone pacchian-nazionalista,tuttavia famosa nel mondo quasi come 'Nel blu dipinto di blu'!)Anche se preferisco sempre quelli come loro a chi svende in una canzonetta i problemi e i luoghi comuni del nostro Paese! (gente come Fabri Fibra oggi,ma quanti prima di lui?)

Anonimo ha detto...

é evidente che non conosci il senso letterale del termine popolare. Ci potresti dire in quale stato vivi??...

Ludovico ha detto...

Ah-ah!! Allora non è che hai sbagliato, spari cazzate per hobby!

Quindi come dicono gli altri, un bravo musicante è colui che ha studiato in conservatorio?

Tu non hai idea, permettimi di dire, di cosa significa essere controcorrente, tu non hai la più benchè minima idea, di cosa significa discutere (ne fa prova il mio altro commento senza tua risposta), se tu ti dichiari controcorrente io sono fascista, e ti assicuro grazie a dio che non è cosi. Questa è mera ipocrisia. Tu ti permetti di giudicare un Fabrizio de Andrè (sbagliando anche il titolo di una canzone a prova che non hai idea di cosa parli) o un Guccini... Ma hai idea di cosa significhi: Massa? Guccini pro-lavoratore? De André Pro-Lavoratore? Ma quanto conosci la musica?

Presuntuosamente ipocrita tutto qua, tu stai al controcorrente e all'informazione come gli americani stanno alla cultura, due cose distinte e separate.

Saluti a breve scrivo qualcosa su questo blog nel mio.

Macchettestajanventà ha detto...

Controcorrente? Nazionalista? Ma tagliala meglio la roba che ti sniffi! Paroloni sparati alla cacchio, citazioni di questo e di quello, paroloni per fare il figo "OE COME SONO CONTROCORRENTE!" Ma va a ciapà i ratt! Mi fa specie che tu abbia anche riportato il testo. Cos'è "il quoziente intellettivo è precipitato sulla Terra mentre ero via"? (cit.) Cioè, neanche con il testo che riporti tu stesso ti accorgi che QUESTO BRANO NON DICE NULLA, NON DESCRIVE NULLA. NON PARLA DI NULLA! Se al posto di Italia ci metti Ghana, Paraguay o, per fare la metrica, AN-DOR-RA, è uguale lo stesso! Basta sostituire Roma, Firenze e Venezia e il gioco è fatto.
Ma perché dovete SEMPRE ROMPERE LE PALLE a rivalutare roba kitsch che vi piace, facendo I RIVALUTATORI DEL "CULT"? Ma perché, invece di ammettere "mi garbano talune vaccate", vi sparate queste maxi-seghe mentali da pseudointelleuttali affastellando come degli afasici una marea di parole gesucristoguccinimmigraticattocomunistinazionalconservatorio senza dargli capo o coda? AO! Pure a me piacciono alcune cagate di Lino Banfi, ma non calco la mano a rivalutarle manco fossero pellicole di Ferreri. E siate onesti! Nazionalisti? Comunisti? Gesucristi? Ma ndo li vedi in sta canzone? Ma ti rendi conto che hai copiato TU STESSO un testo in bianco, una carta bollata da compilare che dice anche meno di questa carta bollata?
Guarda, umanamente ho sempre apprezzato come un fratello Mino Reitano. L'opposto penso di Guccini, di lui e della sua spocchia da "chi io? quando mai sono stato compagno, io so Guccini e voi nun siete un cazzo". Mi viene da piangere ogni volta che penso alla sua dipartita (di Reitano), ma come brani non ci siamo. Ma neanche lontanamente. Degustibus. E qui il "razzie award" per il testo va ad Umberto Balsamo.

C'HA RAGIONE LUDOVICO QUI SOPRA, E SOTTOSCRIVO TUTTO: TE CONTROCORRENTE NON SAI MANCO CHE SIGNIFICA: MA LASCIA STARE I TESTI DEL FABER O DI GUCCINI, PER FAVORE. QUESTO BRANO, CON URLATA CENTRALE, CHE NON DICE NULLA DI NULLA, E' UNA CIALTRONATA E UNA PIAGGERIA SANREMESE. ITAAAAAAALIA! ITAAAAAAALIA! URLATA, PAROLE A CASACCIO PER FARCI BELLI, E HAI PURE IL CORAGGIO DI PARLARE DI ALTRI CHE FANNO "TESTI DI MASSA"?
E visto che m'hai provocato, ti smonto il brano riga per riga (o pressoché):

continua nella PARTE 2

Macchettestajanventà ha detto...

PARTE 2:

1) tutto un giro di parole auliche per dire "grazie" da tanto tempo. OK. grazie a "un vecchio pensiero"? Ah, l'Italia è un vecchio pensiero? Vecchiume insomma. Beh, come brano "nazionalista" inizia male :-D Ah, dici che si riferiva alla millenaria storia italiana? E renderlo meglio, spendendoci 5 minuti in più come farebbero quei cantanti di "testi di massa"? Avvocà, parole a casaccio per fare il figo pure te eh?

2) "grazie al mio paese", "l'Italia respira", "sempre bella"... Ok, ma dire qualcosa? Fin qui posso anche metterci l'Uzbekistan e nessuno se ne accorge... "... e c'è un perché" FERMI! C'è un perché! Finalmente! "questa gente le vuol bene e questa gente è come me"... Anche in Uzbekistan, uguale. E ci siamo giocati la prima parte del brano non dicendo nulla, dove "ITALIA" e "PLACEHOLDER" si equivalgono per la comprensione del testo.

3) Ecco che gli prende l'emozione, evvai! Giochiamoci la carta turistica ROMA, FIRENZE, VENEZIA! Vai col patriottismo a manetta! Vai con le descrizioni emotive delle città d'arte! VAI! VAI!... Oh, e vai! FIRENZE STA QUA (!!!), ROMA STA LA (!!!), E VENEZIA (facepalm) SI MUOVE (!!!!!!!!!!)... Forse per andare a trovare Firenze e Roma che son sedentarie! ... Cioè, con tutto quello che si poteva dire su ste 3 città anche in sintesi, che è uscito? Una sta qua, l'altra sta la, e la terza si muove? SI MUOVE? Hai ragione, è davvero un testo nazionalistico, dato che i NAZIonalisti c'hanno i nidi di processionarie nel cervello. Ma poi ndo se muove Venezia? Anche qui, sostituendo Taskent, Samarcanda e Mojnaq, l'UZBEKISTAN come PLACEHOLDER ci sta benissimo. Anche meglio, dato che Mojnaq credo si muova davvero, non per l'acqua alta ma per l'acqua azzerata dell'Aral... E andiamo avanti.

4) ITAAAAAAAALIA!!!!!!!! ITAAAAAAAAALIA!!!!!!!!!! si ok... "di terra bella uguale non ce n'è" ok. Ma ognuno lo pensa della propria nazione eh. Dire qualcosa di ascrivibile all'Italia visto che siamo a metà brano? "Questa canzone" sii? "io la canto a teeee!" Ma va! Ma non mi dire, stai sul palco e CANTI la CANZONE e mi specifichi che CANTI la CANZONE? Non mi dici una mazza di Firenze ma mi specifichi che canti la canzone? OK! Domandina: ma siamo sicuri che l'autore non sia lo stesso di "America OK" dei New Trolls che, per inciso, era una presa per il culo palese delle americanate? Che tra "U.S.A. IS A GREAT COUNTRY" e il mangiare arance californiane su una buick, due minchiate di luoghi comuni in più te li dice. Proseguiamo...

5) "Un giardino DENTRO al mare" Dentro? Cos'è, una stravaganza turistica di Dubai? E scriverci ATTORNO (al mare), che rispetta pure la metrica? Eh no, col mare l'Uzbekistan come placeholder non va. Ci mettiamo il Kazakistan, che c'ha il MAR Caspio. "Contadina come me"... Si, vabbè, il primo mezzo concetto. Anche se 8/8 di paesi mondiali hanno radici agricole. Escludiamo giusto Sealand perché non è che puoi zappare la base di una piattaforma pietrolifera. Non escludiamo l'Antartide, che fra uno scioglimento e l'altro, tra poco ci spuntano le banane.

continua nella PARTE 3

Macchettestajanventà ha detto...

PARTE 3:

6) "Ridi e canta ballerina, forse il sole è nato qui". Apperò... I primi due concetti senza placeholder messi in croce ben si adattano ad un proscenio da... boh... qualsiasi paese dell'America Latina, Africa Subsahariana, Subcontinente Indiano... e pure all'Uzbekistan!

7) L'Italia profuma di oleandri, ma occhio a non mangiarli che sono velenosi. L'Italia profuma di perché (???), ma occhio a non fare troppe domande e "fatti i cazzi tùi!". Bene! L'Italia che profuma di perché, dai che adesso ci andiamo giù pesanti col testo impegnato! Dai che c'è ancora il caso Ustica nel vivo, il Mostro di Firenze ancora non ha un nome, Sandrone Pertini è ancora vivo. Vai con la requisitoria incazzata contro i mali del paese! Vai con sti profumi di perché che sono delle puzze di "sppingitori di rubatori di soldi del Belice"! Vai! VAI COL DITO VINDICE! VAJE MINO FAJE M'BOCIO DE CULO COSI'!!!

8) ... "Anche quando si è un po' stanchi"? MA STAI SCHERZANDO?!?! Mi parti col "perché" e te ne esci con LA PENNICA DA DOPO LASAGNE? Ma chi l'ha scritta 'sta canzone, un tedesco per coglionarci? Italianen sempre pizza mandolino klingity-klangity alles stanchi sfatikaten ja! Brano nazionalista, ma prussiano. Però ecco la ripresa e lo scatto d'orgoglio stile Italia-Germania 4-3. Anche nella stanchezza, "non ci si arrende... PER UN SE". Per un se? PER UN SE? WTF! E per un MA? Ma che MINCHIA VUOL DIRE? Che ma faceva rima con PERCA' e percà non esiste? Questa strofa è un ossimoro! Non trovando rima migliore, l'autore SI E' (letteralmente) ARRESO PER UN SE. Si è venduto al SE! ...TSE!

9) E vai con l'ITAAAAALIA! ITAAAAAAALIA! E siamo ai titoli di coda, minuti di recupero, e ci giochiamo il restante ribadendo dinuovo il concetto del "nota bene che ti CANTO la CANZONE e te lo specifico (dinuovo) mentre ti CANTO la CANZONE". Casomai qualcuno non avesse capito che è un brano, e in effetti...

Suvvia, dato che questo qui era un testo da CONSERVATORIO, a fronte di quei "testacci" parlati di massa, ma ANALIZZARNE UN PO' I CONTENUTI MAI EH? Ci si riempie le orecchie dell'urlo emotivo (fatto appositamente) e si oblia il fatto che sto brano NON DICE UNO SCANATO CANE DELL'ITALIA. NULLA! Altro che brano nazionalpatriotdemoplutocratchicazzè: sembra l'inno di un sultanato "artificiale" nato a tavolino negli anni '70 dal nulla. Forse 2 cose in più sulla storia del, chessò, del Bahrain; lo stato spuntato nel 1971 dal cilindro del prestigiatore; le si riusciva a tirar fuori. O forse l'autore, Umberto Balsamo è un genio assoluto:
1) Ha creato l'inno del pianeta TERRA, dove qualsiasi nazione va bene (un inno boliviano che parli di MARE è stra-benvenuto, e i giardini ci sono pure in Canada)
2) Ha creato una parodia che strasupera America OK di Mogol, anzi se la mette nel taschino. Se sul pezzo dei New Trolls il dubbio è venuto sin da principio, qui siamo prossimi al "trentennale del non-accorgimento". Altro che "Margherita Baldacci" e Rino Gaetano che lancia medaglie a Sanremo: qui siamo all'apice dello scherzone canoro del millennio, anzi del bimillennio. Forse che stia in questo sta l'orgoglio patriottico? Bah.

AVVOCA', SNIFFATI MENO OLEANDRI PRIMA DI SPARARE PAROLONI A CASACCIO.

FINIS

Macchettestajanventà ha detto...

va cagher, ho scritto "pietrolifera" invece di "petrolifera". Maledetti micro caratteri anzi no. Volevo fare anch'io un TESTO POPOLARE :-P

Anonimo ha detto...

Tutti a insultare questa bellissima canzone per poi spalare merda sull'Italia, credendo che i canti patriottici esteri siano chissà che...ridicoli